Addio agli scontrini, corrispettivi e fatture al fisco dal 2017

17 Luglio 2015 | Autore:
Addio agli scontrini, corrispettivi e fatture al fisco dal 2017

Sono stati oggi esaminati dal Governo i decreti legislativi attuativi in materia Iva, fatturazione e rapporti tra fisco e contribuente.

 

La legge delega in materia fiscale, approvata nel marzo di quest’anno [1], ha dato il via all’emanazione di diversi Decreti legislativi, che contengono novità di grande rilievo: una delle disposizioni che cambierà maggiormente gli adempimenti tributari a cui siamo abituati è senz’altro il decreto sulla trasmissione telematica delle operazioni IVA e sulla fatturazione elettronica.

L’istituto della fatturazione elettronica non è certamente una novità, dato che è pienamente operativa, ed obbligatoria, per tutte le operazioni effettuate con Enti Pubblici (cessioni di beni e prestazioni di servizi), mentre è facoltativa tra privati.

Ciò che cambierà, a partire dal 2017, è la possibilità di trasmettere telematicamente, all’Agenzia delle Entrate, sia tutte le fatture emesse e ricevute, sia tutti i corrispettivi, mediante un nuovo sistema d’interscambio: l’adesione sarà opzionale, ed i soggetti che sceglieranno i nuovi adempimenti telematici saranno ricompensati con incentivi e semplificazioni nei controlli.

Addio, dunque, allo scontrino? Dipenderà da quante decideranno di effettuare le trasmissioni telematiche: questo, a sua volta, dipenderà dal grado di difficoltà delle operazioni, nonché, soprattutto, dal costo dei software e dei dispositivi necessari. Attualmente, sul tema, si stanno coinvolgendo le associazioni di categoria, in un tavolo di discussione che garantisca regole tecniche, modalità e termini degli adempimenti accessibili per tutti.

L’adesione sarà, invece, obbligatoria per i gestori di distributori automatici, che dovranno garantire la sicurezza e l’inalterabilità dei dati dei corrispettivi.

Ad ogni modo, addio allo scontrino non significa addio alla fattura: per i clienti che la richiederanno, difatti, i gestori saranno sempre obbligati ad emetterla.

Per aiutare chi voglia familiarizzare con le nuove regole ed adempimenti, dal 1° luglio 2016 l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione il servizio per predisporre i file che conterranno i dati delle fatture, nonché per il loro invio e la conservazione delle fatture elettroniche. Inoltre, sarà disponibile anche il servizio gratuito per generare, emettere e conservare le fatture elettroniche , anche per gli utenti che non effettuano le operazioni con la P.A.

Tra gli incentivi previsti per gli aderenti al nuovo sistema, abbiamo l’eliminazione dell’obbligo della trasmissione dello spesometro , della black list e di parte del modello Intrastat, oltre ad un canale preferenziale per i rimborsi Iva; completa l’insieme dei provvedimenti a favore l’introduzione di modalità nuove e semplificate dei controlli tributari, e di un nuovo “regime collaborativo”, basato su un sistema di scambio continuo delle informazioni, con controlli “anticipati”.

Insomma, il pacchetto di misure in dirittura d’arrivo parrebbe una svolta verso una gestione più leggera e trasparente del settore fiscale: resta da vedere, ovviamente, in che modo saranno attuate le novità, ossia se comporteranno davvero delle semplificazioni, oppure se si riveleranno come l’ennesima illusione, dopo quella del 730 precompilato. Certo, se per effettuare comunicazioni e trasmissioni occorresse la presenza permanente del proprio consulente, tutte le semplificazioni ed i risparmi andrebbero a farsi benedire.

Non resta che attendere la conoscenza delle modalità operative concrete.


note

[1] Legge 23/2015.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Domanda: ho letto sul sito di Archiva Group delle agevolazioni previste per chi aderisce al regime di fatturazione elettronica. Ne potranno usufruire anche i minimi?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube