Lavoro e Concorsi | Articoli

Assunzioni lavoro: 5.600 posti nella grande distribuzione

20 Luglio 2015
Assunzioni lavoro: 5.600 posti nella grande distribuzione

Lidl, Coop, Esselunga, Decathlon, Despar, H&M e Leroy Merlin: tutte le catene di supermercati della grande distribuzione dove fioccano assunzioni di lavoro.

Settembre potrebbe essere il mese del nuovo posto di lavoro per circa 5.600 italiani: sono tante le figure ricercate dalla Grande Distribuzione (alimentare e non) per assunzioni su tutto il territorio italiano. L’offerta più interessante di contratti di lavoro la fa la Esselunga con 2.500 posti per il prossimo biennio, grazie anche all’apertura di nuove sedi. Altri 2.000 assunzioni proverranno dalla Lidl, la catena tedesca dei discount e dalla Coop.

Vediamo singolarmente le offerte per come pubblicate questa mattina su un interessante inserto de “Il Sole 24 Ore” a cui si rinvia per maggiori dettagli.

ESSELUNGA

Numero posti: 2.500

Profili più richiesti: l’azienda cerca “allievi da avviare alla carriera direttiva”, ossia direzionali da arruolare – anche in ottica di turn over – nel settore vendite dei negozi della rete (supermercati e superstore). In particolare vengono richiesti specialisti di reparto e ausiliari di vendita. Necessario il diploma di scuola secondaria o la laurea.

Sedi: In autunno aprirà il negozio di Soliera (Modena), mentre entro fine anno sarà la volta di Monza. Tra i restyling: Sassuolo (Modena), Corte Franca (Brescia) e Milano (Viale Papiniano)

Contratti: a tempo determinato e a tempo indeterminato, sia full time che part time

LIDL ITALIA

Numero posti: 2.000

Profili più richiesti: capo area (manager responsabile della gestione commerciale ed economica di circa 5 punti vendita e coordinatore di un organico di circa 50 persone); responsabili sviluppo immobiliare (per garantire una gestione efficiente del patrimonio immobiliare); facility manager (per garantire la qualità e l’efficienza delle filiali dal punto di vista impiantistico e strutturale).

Sedi: Lazio, Sicilia e Puglia, Verona.

Contratti: a tempo determinato (1 anno rinnovabile) e a tempo indeterminato (in particolare per i livelli più alti).

COOP

Numero posti: 615

Profili più richiesti: addetti alla vendita e responsabili intermedi con esperienza nel settore della Gdo di almeno un anno, farmacisti (laurea specialistica in farmacia/Ctf e iscrizione all’albo) , camerieri, baristi, cuochi e personale di cucina, con diploma alberghiero ed esperienza nel settore almeno biennale

Sedi: Torino, regione Piemonte e provincia di Varese, Brescia (nuova apertura) e le altre province lombarde (escluse Mantova e Sondrio)

Contratti: vari in base a profilo ed esperienza del candidato; a tempo determinato e a tempo indeterminato per profili specifici

DESPAR SUD

Numero posti: 70

Profili più richiesti: addetti alla vendita (44 posti), capi reparto per i banchi gastronomia e reparto macelleria; nella sede centrale dell’azienda, invece, è aperta la ricerca di impiegati amministrativi e, in particolare, di responsabile qualità, ispettore tecnico e buyer per il reparto no food

Sedi: Corato (Bari) presso la sede centrale; Giovinazzo (Bari) per l’apertura di un nuovo supermercato

Contratti: i neoassunti verranno adibiti a un tirocinio formativo e/o contratto (Ccnl di riferimento della Gdo) a tempo determinato, destinato – nell’arco di sei mesi/un anno – alla stabilizzazione con la conferma del posto di lavoro

OBI

Numero posti: 150

Profili più richiesti: store manager e capi-settore, specialisti delle 4 aree (garden, building, tecnico e living), addetti vendita e manutenzione. Ci sarà una previa formazione grazie alla scuola di formazione Obi

Sedi: Nel corso dell’anno, oltre alle aperture dei nuovi punti vendita, Obi prevede diverse ristrutturazioni e aggiornamenti dei negozi già esistenti, soprattutto nel Nord e nel Centro Italia. Nella primavera 2016 sono previste due importanti aperture, una a Roma e una a Livorno

Contratti: a tempo determinato e a tempo indeterminato

DECATHLON

Numero posti: 127

Profili più richiesti: responsabili reparto sport e dipartimento logistico (è richiesta la laurea); addetti vendite sportive e magazzinieri (studenti universitari); production leader e test leader di laboratorio (laurea in materie tecnico-gestionali) e web designer ( laurea in graphic/web). Requisiti comuni a tutti: inglese e disponibilità alla mobilità

Sedi: tutta Italia

Contratti: per i responsabili di reparto sport e di dipartimento logistico contratto a tempo determinato full time. Per i venditori sportivi e magazzinieri : apprendistato, tempo determinato part-time. Alle figure di production leader, test leader di laboratorio e web designer sono offerti contratti full time a tempo indeterminato

H&M

Numero posti: 84

Profili più richiesti: 4 sales merchandiser manager (richieste doti analitiche, inglese fluente ed eccellente utilizzo pc), 40 store manager e 40 visual merchandiser (requisiti per entrambe le figure: capacità di lavorare in team e ottima conoscenza del settore della moda)

Sedi: tutto il territorio nazionale

Contratti: contratti a tempo indeterminato corredati da benefit. In particolare, tutti i dipendenti hanno diritto ad uno sconto sui capi del brand, partecipano a un incentive program (Hip) legato alla crescita del valore del titolo in Borsa, ricevono training e formazione interna.

LEROY MERLIN

Numero posti: 57

Profili più richiesti: 27 consiglieri di vendita, 20 allievi capo settore e 10 capi settore. Al primo profilo è richiesto diploma di scuola superiore o cultura equivalente ed esperienza (anche breve) nel commercio. Per diventare allievo capo settore è invece necessaria la laurea e disponibilità alla mobilità sul territorio. Per i capi settore, oltre alla laurea, è richiesta esperienza pluriennale

Sedi: tutto il territorio nazionale

Contratti: Per consigliere di vendita e allievo capo settore contratto a tempo determinato con diversi benefit, premio trimestrale e assicurazione in caso di infortunio. Per il capo settore contratto a tempo indeterminato con l’aggiunta di benefit.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. salve, sono disposta a lavorare presso di voi con qualsiasi turni ed orari disponibile da subito grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube