Business | Articoli

Bonus assunzione disabili: i dettagli dall’INPS

14 giugno 2016


Bonus assunzione disabili: i dettagli dall’INPS

> Business Pubblicato il 14 giugno 2016



L’INPS fornisce tutte le informazioni relative al processo di assunzione agevolata per i disabili, che riforma la legge precedente.

A decorrere dal 1° gennaio 2016 l’incentivo per l’assunzione di lavoratori con disabilità è gestito dall’INPS [1].

Con Circolare di ieri 13 giugno [2] l’Istituto ha fornito le istruzioni e tutte le indicazioni utili per poter beneficiare dell’incentivo economico.

Quanto dura l’incentivo?

In ragione delle carattersitiche di ciascuno dei lavoratori assunti e e del rapporto di lavoro instaurato, l’incentivo varia:

  1. Disabili con riduzione della capacità lavorativa tra il 67 per cento e il 79% o minorazioni specifiche [3] la misura dell’incentivo è, invece, pari al 35 per cento della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali e dura 36 mesi;
  2. Disabili assunti a tempo indeterminato con riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o minorazioni specifiche [4], l’incentivo è pari al 70 per cento della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali e dura 36 mesi.
  3. Disabili intellettivi e psichici con riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%, l’incentivo è pari al 70 per cento della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali e dura 60 mesi o per tutta la durata del rapporto (non inferiore a 12 mesi) nelle ipotesi di assunzione a tempo determinato.

note

[1] INPS, Circ. n. 99 del 13/06/2016

[2] A seguito delle modifiche introdotte all’articolo 13 della legge 12 marzo 1999, n. 68 dall’articolo 10 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151;

[3] minorazioni ascritte dalla quarta alla sesta categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915 e successive modificazioni;

[4] minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915 e successive modificazioni.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI