Diritto e Fisco | Articoli

Falsificare una fotocopia non è reato di falso, salvo che…

26 Luglio 2015
Falsificare una fotocopia non è reato di falso, salvo che…

Reati contro la fede pubblica, falsità in atti, fotocopia, fotocopia autentica, documento originale: condizioni e diversità di trattamento penale.

Falsificare una fotocopia non è reato salvo che… Potrà sembrare originale e poco credibile questa affermazione, ma in realtà è la stessa Cassazione a precisarlo. La sentenza [1], uscita di recente dalle stanze della Suprema Corte, fa il punto sul reato di falso in presenza di una fotocopia.

Il reato di falso [2] scatta nel caso in cui si produca a terzi una fotocopia presentandola come tratta da un documento originale che, in realtà, però non esiste. In pratica, l’illecito consiste nel fingere la sussistenza di un documento originale che invece è inesistente.

Si pensi al caso di chi simuli un decreto apparentemente proveniente da un tribunale con relativo timbro di deposito, nonché un avviso di comunicazione di deposito di sentenza civile.

Diversa è la condotta di chi falsifica la fotocopia in quanto tale: in tal caso non vengono ravvisati estremi di reato nella condotta stessa della falsificazione. Ovviamente, se poi il documento viene utilizzato, come raggiro per trarre un profitto indebito ai danni di terzi, potrebbero ricorrere gli estremi della truffa. Ma in tal caso ad essere punito è tutto il disegno criminale in sé e non certo la falsificazione della fotocopia.

Ritorna, invece, il reato di falso nel caso di falsificazione di una fotocopia autentica. Il reato può essere commesso solo dal pubblico ufficiale [3].


note

[1] Cass. sent. n. 28732 del 6.07.2015.

[2] Art. 476 cod. pen.

[3] Art. 478 cod. pen.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube