Lavoro e Concorsi | Articoli

Agenzia Entrate, concorso 2016 per 400 dirigenti: chi può partecipare?

26 Luglio 2015 | Autore:
Agenzia Entrate, concorso 2016 per 400 dirigenti: chi può partecipare?

Concorso per posizioni dirigenziali più vicino ed aperto anche agli esterni, grazie a un nuovo emendamento del Decreto Enti Locali.

 

Dopo il polverone sollevato dalla recente sentenza della Corte Costituzionale [1], con la quale sono state dichiarate illegittime le assegnazioni d’ incarichi dirigenziali, senza concorso, a funzionari ordinari dell’Agenzia delle Entrate, arriva ora una soluzione, con tempistiche di realizzazione brevi.

Le Agenzie Fiscali, a causa di questa sentenza, hanno subito un pesante rallentamento della propria attività istituzionale, e si trovano tutt’ora in emergenza. E’ stato allora approvato dal Governo un emendamento al Decreto Enti Locali [2], che prevede una forte accelerazione nel nuovo concorso per l’assunzione di dirigenti e, nell’attesa del bando pubblico di selezione, la creazione di posizioni organizzative temporanee e nuove deleghe.

I posti temporanei saranno 578 all’interno dell’Agenzia delle Entrate e 117 per l’Agenzia delle Dogane ed i Monopoli. Saranno i dirigenti ad interim ad assegnare le nuove posizioni, con apposite deleghe di funzioni ed il potere di adozione di atti; gli assegnatari saranno dei funzionari della Terza Area: si tratterà di dipendenti preparati, con almeno 5 anni di esperienza nella stessa area, ed individuati mediante una specifica selezione, nella quale verranno valutate capacità, competenze, esperienze e preparazione.

Tutti passaggi necessari, per evitare che si riverifichi una situazione pari a quella che ha determinato l’illegittimità delle precedenti nomine, dando il via allo scandalo dei “falsi dirigenti”, e causando la nullità di numerose cartelle esattoriali.

Questa sarà, comunque, una soluzione provvisoria, in attesa del nuovo concorso, che vedrà l’assunzione di 400 dirigenti (numero ridotto, rispetto a quanto inizialmente previsto, a causa dei limitati poteri di spesa in merito): la procedura sarà per soli esami, ed il 30% dei posti sarà riservato ai dipendenti delle Agenzie Fiscali.

Ancora non si conoscono i dettagli della procedura, ma si sa per certo che le nuove assunzioni dovranno essere effettuate entro il 31 dicembre 2016: pertanto, entro quella data, le selezioni dovranno essere concluse.

Non è improbabile, quindi, che il concorso possa essere indetto già da quest’anno, per ridurre le tempistiche e non dover affrontare emergenze organizzative dell’ultimo minuto.

Nel frattempo, il Decreto ha autorizzato l’Agenzia ad annullare i precedenti bandi di concorso: è palese il riferimento alla vecchia procedura di selezione di 403 dirigenti, attualmente sospesa sino al 15 dicembre 2015.

 

Chi può partecipare al nuovo Concorso dell’Agenzia delle Entrate

Per partecipare al nuovo concorso non sarà necessario essere già dipendenti delle Agenzie Fiscali: se è vero, infatti, che il 30% dei posti sono a loro riservati, è altrettanto vero che , per il 70% delle posizioni, potranno partecipare candidati esterni. Dunque, per chi non fa parte del personale interno, sono comunque disponibili 280 posti.

Non essendo stato ancora pubblicato il bando, ovviamente non si conoscono i requisiti nel dettaglio. Riferendosi, comunque, ai precedenti concorsi per incarichi dirigenziali, sarà in ogni caso necessaria la laurea del vecchio ordinamento, oppure la specialistica o la magistrale, oltre ad una precedente esperienza, almeno quadriennale, in posizioni dirigenziali ed equivalenti.

Le materie d’esame del nuovo concorso

Per quanto concerne le materie d’esame, esse riguarderanno, logicamente, l’ambito giuridico ed amministrativo.

Nel dettaglio, con alta probabilità, qualora il bando dovesse ricalcare la precedente procedura, saranno:

– diritto tributario;

– scienza delle finanze;

– diritto amministrativo;

– ordinamento e attribuzioni dell’Agenzia delle Entrate;

– pianificazione, organizzazione e sistemi di controllo;

– gestione delle risorse umane;

– gestione delle risorse materiali;

– gestione dei sistemi informativi;

– il sistema catastale, di pubblicità immobiliare, strumenti e tecniche estimali.

Naturalmente, la nostra redazione vi terrà informati su ogni nuovo sviluppo in materia.


note

[1] C.Cost, Sent.n.37/2015.

[2] D.L. 78/2015.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube