Diritto e Fisco | Articoli

Infortunio sul lavoro: risarcisce l’azienda anche con colpa del lavoratore

28 Luglio 2015
Infortunio sul lavoro: risarcisce l’azienda anche con colpa del lavoratore

Il dipendente addetto alle pulizie viola il divieto di avvicinarsi alla macchina in funzione: ciò nonostante l’azienda è responsabile perché il comportamento del lavoratore doveva essere previsto.

Anche quando il lavoratore abbia posto in essere una condotta che si discosta dalle direttive impartite dall’azienda, come avvicinarsi a un macchinario in funzione nonostante i divieti e i cartelli di avviso, il datore è responsabile e deve risarcire il danno: infatti quest’ultimo è esente da ogni responsabilità solo se la condotta del lavoratore è completamente imprevedibile e abnorme. Se, invece, mancano adeguati presidi antinfortunistici derivanti dalla mancata programmazione dei rischi, l’azienda paga il danno.

È quanto risulta da una recente sentenza della Cassazione [1].


note

[1] Cass. sent. n. 32761/15 del 27.07.2015.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube