Business | Articoli

Saldi al via: calendario e consigli per comprare e vendere in sicurezza

16 giugno 2016 | Autore:


> Business Pubblicato il 16 giugno 2016



Parte l’estate e arrivano i saldi! Ecco il calendario regione per regione relativo alle date di apertura delle promozioni di fine stagione.

Pubblicato qualche giorno fa il calendario dei saldi di fine stagione 2016 che indica i giorni a partire dai quali i commercianti potranno abbassare i prezzi sulle “vecchie” collezioni. Come è noto ai più le date variano in base alla regione di riferimento. Ecco di seguito i giorni di inizio previsti.

Saldi di fine stagione: quando iniziano?

Il calendario dei saldi di fine stagione parte differenziato da regione a regione. Ecco le date:

  • Friuli-Venezia Giulia e Liguria: 2 luglio;
  • Veneto, Toscana e Piemonte: 5 luglio;
  • Sardegna e Lombardia: 6 luglio;
  • Tutte le altre regioni: 7 luglio.

Ci sono tuttavia delle eccezioni che riguardano le grandi città, in alcune di esse sarà possibile acquistare a prezzi scontati con qualche giorno di anticipo rispetto alla regione di riferimento.

Ecco quali:

  • Napoli: saldi al via il 2 luglio (e non il 7 come nel resto della Campania)
  • Roma:  saldi al via il 5 luglio (e non il 7 come nel resto del Lazio)
  • Milano:  saldi al via il 5 luglio (e non il 6 come nel resto della Lombardia)

Saldi 2016, come comprare e vendere in sicurezza?

Per non avere brutte sorprese bisogna sempre tenere presente alcune regole attraverso le quali si può comprare e vendere in sicurezza in periodo di saldi.

Gli obblighi dei commercianti:

I commercianti secondo quanto previsto dal codice del consumo, hanno l’obbligo di tutelare il consumatore applicando alcune regole fondamentali.

Innanzi tutto bisogna tenere d’occhio il cartellino. Esso deve indicare:

  • il prezzo originario della merce, ovvero il prezzo pieno
  • il prezzo scontato
  • lo sconto applicato al prodotto, espresso in percentuale

In secondo luogo i prodotti in saldo devono risultare ben distinti nel negozio, rispetto a quelli che son a prezzo pieno.

Si ricordi inoltre che la garanzia è sempre dovuta. Dunque anche i capi acquistati in saldo che si rivelano essere difettosi sono soggetti a sostituzione o rimborso. La garanzia è valida per due anni dall’acquisto e potrà essere richiesta entro i  sessanta giorni dalla scoperta del difetto.

Accertato il difetto il commerciante può decidere se riparare il capo, sostituirlo, ridurre il prezzo ulteriormente oppure restituire il prezzo in contanti all’acquirente.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI