Business | Articoli

Bandi UE: 230milioni per l’innovazione e la ricerca

19 giugno 2016 | Autore:


> Business Pubblicato il 19 giugno 2016



Cinque bandi dedicati all’ICT nell’ambito di Horizon 2020, ecco i dettagli e le scadenze.
Scadono l’8 novembre le 5 call for proposal – ovvero i bandi – lanciati dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, il successore del 7° Programma Quadro.
I bandi forniscono sostegno all’innovazione e alla ricerca e sono tra i maggiori mezzi di sostentamento per le ricerche innovative delle università europee. Vediamo di cosa si tratta.

Cinque bandi Ue per innovazione e ricerca

Lanciati nell’ambito del pilastro Leadership industriale di Horizon 2020, i cinque bandi riguardano le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Ict).
Il budget complessivo è di 230milioni di euro e la scadenza è per tutti l’8 novembre 2016.
Sono dotati di un budget complessivo di 230, 5 milioni e tutti riportano come termine l’8 novembre 2016 e puntano  ad affrontare le principali sfide della leadership industriale e tecnologica nell’ambito delle Ict.
Smart Anything Everywhere
Letteralmente “Smart, ogni cosa in ogni luogo” (in codice ICT-04-2017) l’iniziativa Smart Anything Everywhere punta ad erogare finanziamenti per accelerare la progettazione, lo sviluppo e l’adozione di tecnologie digitali avanzate da parte dell’industria europea, in particolare per prodotti che includono componenti elettronici innovativi, software e sistemi.
Il budget a disposizione su questa linea di finanziamento è di 24,5 milioni per azioni innovative e 1 milione per azioni di coordinamento e supporto.
5G PPP Research and validation of critical technologies and systems
Letteralmente “5 G : Partenariati pubblico privati per la ricerca e convalida di sistemi e tecnologie critiche” (codice ICT-07-2017) l’iniziativa 5G PPP Research and validation of critical technologies and systems riguarda il finanziamento di azioni di ricerca e innovazione, per le quali vi sono a disposizione ben 100 milioni di euro e 3milioni per azioni di coordinamento e di supporto con l’obiettivo di massimizzare lo sfruttamento dei risultati del progetto 5G attraverso la cooperazione su questioni orizzontali.
5G PPP Convergent Technologies
Letteralmente “5G Ppp Tecnologie convergenti” (codice ICT-08-2017), l’iniziativa 5G PPP Convergent Technologies ha una dotazione di 45 milioni – di cui 40 milioni per azioni innovative e 5 milioni per azioni di ricerca e innovazione – e punta ad un migliore utilizzo di approcci tecnologici di rete mista che possono trarre beneficio da precedenti ricerche.
Networking research beyond 5G
Letteralmente “Reti di ricerca al di là del 5G” (ICT-09-2017) l’iniziativa Networking research beyond 5G ha una dotazione di 18 milioni e punta allo sfruttamento della ricerca accademica attraverso il trasferimento e l’innovazione verso l’industria, in particolare le piccole e medie imprese o start up.
Media and content convergence
Letteralmente “Media e contenuti della convergenza” (ICT-19-2017) l’iniziativa Media and content convergente ha una dotazione di 38 milioni di euro e punta a finanziare azioni innovative e punta alla dimostrazione e convalida di nuove tecnologie per audiovisivi e social media, riguardanti servizi e soluzioni su larga scala che sfruttano l’interoperabilità e l’integrazione tra le trasmissioni e i servizi basati su Internet a banda larga.
Quanto viene finanziato?
Il finanziamento su tali bandi è al 100% dei costi ammissibili per quanto riguarda la ricerca (e ciò include la ricerca di base o applicata, lo sviluppo e l’integrazione tecnologica, test e validazione su un prototipo in piccola scala in un laboratorio o in ambiente simulato). Sono invece finanziate al 70% dei costi ammissibili le azioni innovative (tra i quali sono comprese prototipazione, testing, dimostrazione, sperimentazione, validazione del prodotto su larga scala e prime applicazioni commerciali).
Chi supporta la proposta?
La redazione della proposta non è particolarmente semplice, in questo senso i I Punti di contatto nazionali (Ncp) possono aiutare l’applicant offrendo un servizio, a titolo gratuito, di informazione e assistenza su le priorità tematiche o i programmi di ricerca; gli strumenti finanziari;
In Italia si può fare riferimento all’Agenzia per la promozione della ricerca europea (www.apre.it) Ncp H2020 in Italia.
Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI