HOME Articoli

News Gratuito patrocinio: aumentata la soglia di reddito

News Pubblicato il 14 agosto 2015

Articolo di




> News Pubblicato il 14 agosto 2015

Il decreto ministeriale con l’aggiornamento del limite di reddito per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.

Cresce il limite massimo di reddito entro cui è possibile essere ammessi al gratuito patrocinio: l’altro ieri è stato infatti pubblicato, in Gazzetta Ufficiale [1], il decreto del ministero della Giustizia [2] che aggiorna il limite di reddito per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato. Sulla base dell’indice Istat dei prezzi al consumo, che ha fatto segnare una variazione in aumento dell’1,4%, l’importo passa dagli attuali 11.369,24 euro a 11.528,41 euro.

La modifica è la normale conseguenza dell’aggiornamento periodico che avviene, ogni due anni, ed è calcolato sulla base degli indici ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie e operai.

Dunque, da oggi, requisito necessario per poter accedere al beneficio del gratuito patrocinio (v. formula sotto) è il possesso di un reddito non superiore a 11.528,41 euro. Per il calcolo della suddetta soglia bisogna sommare anche i redditi imponibili, esenti e assoggettati a ritenuta alla fonte percepiti nell’ultimo anno dall’interessato e dai suoi familiari conviventi [3].

Istanza di ammissione al gratuito patrocinio

<…>/<…> R.G.N.R. Dott. <…>

<…>/<…> R.G. GIP Dott. <…>

Udienza del: <…> Dott. <…>

 

AL TRIBUNALE DI <…>

 

ISTANZA DI AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO Artt. 98, 123 c.p.p., e Legge n.217 del 30 luglio 1990, Legge 134 del 29.3.2001 e successive modifiche (legge 114 del 11 agosto 2014)

Il sottoscritto <…>, nato a <…>, il <…>, (C.F. <…>), imputato nel procedimento penale n. <…>/<…> RGNR, rappresentato e difeso dall’avv. <…>, del Foro di Monza, difensore di <…>, domiciliato ai fini della presente istanza presso lo studio del difensore in <…>

PREMESSO CHE

Si procede nei suoi confronti per il reato previsto e punito dall’art. <…> c.p. ed il giorno <…> si celebra udienza avanti al <…>.

L’istante versa in stato di indigenza tale da renderlo non abbiente , per cui non è in grado di sostenere le spese di un legale né quelle di un giudizio, attualmente è disoccupato, è nullatenente, non ha percepito nel corso del <…> compensi lavorativi e dichiara sotto la sua responsabilità di non avere presentato alcuna dichiarazione dei redditi all’amministrazione finanziaria per l’anno <…>.

Intende chiedere l’ammissione al gratuito patrocinio a spese dello stato ed a tale scopo si impegna a comunicare entro 30 giorni dalla scadenza del termine di un anno, a fare tempo dalla data di presentazione della presente istanza, le eventuali variazioni di reddito verificatesi nell’anno precedente , rilevanti ai fini della concessione del predetto beneficio;

Non è titolare di alcun diritto reale su beni mobili o immobili;

La sua famiglia è composta da: (vedi certificato di famiglia allegato)

<…>

<…>, Nato/a a <…>, il <…>/<…>/<…>, (C.F.: <…>)

<…>, Nato/a a <…>, il <…>/<…>/<…>, (C.F.: <…>)

<…>, Nato/a a <…>, il <…>/<…>/<…>, (C.F.: <…>)

<…>, Nato/a a <…>, il <…>/<…>/<…>, (C.F.: <…>)

<…>, Nato/a a <…>, il <…>/<…>/<…>, (C.F.: <…>)

<…>, Nato/a a <…>, il <…>/<…>/<…>, (C.F.: <…>)

Il suo reddito e quello della sua famiglia, ammonta complessivamente a euro <…>.

Il suo Codice Fiscale è <…>.

 

Tanto premesso,

CHIEDE

ai sensi dell’art. 98 c.p.p. e della L. 30 luglio 1990 n.21 e di ultimo l. 114 dell 11 agosto 2014 di essere ammesso al patrocinio a spese dello Stato, versando nelle condizioni previste dalla legge.

<…> lì, <…>

<…>

(firma per esteso e leggibile)

Avv. <…>

Si allegano i seguenti documenti:

– Autocertificazione attestante la sussistenza delle condizioni di reddito previste per l’ammissione al patrocinio a spese delle Stato;

– Dichiarazione ex art.5 L.217/68;

– Dichiarazione sostitutiva (ex art.2 L.4/1/68 n,15) di certificazione con cui l’istante dichiara di non avere presentato negli anni precedenti la dichiarazione dei redditi.

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE

(art. 46, D.P.R.. 445 del 28 dicembre 2000 – Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa- G.U. n. 42 del 20 febbraio 2001)

Il sottoscritto <…>, nato a <…>, il <…>/<…>/<…>, residente in <…>, alla via <…>, n.<…>, a conoscenza delle sanzioni previste dall’art. 26 della L. 15/1968 e dal comma 3 dell’art.11 del D.P.R. 403/1998 in caso di dichiarazioni falsi

DICHIARA

sotto la propria responsabilità di trovarsi nelle condizioni di reddito previste per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.

<…>, lì <…>

<…>

(firma per esteso e leggibile)

DICHIARAZIONE ALLEGATA ALL’ISTANZA DI AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

(Art. 5, comma 2, L. 30/07/1990 N.217)

Il sottoscritto <…>, nato a <…>, il <…>/<…>/<…>, residente in <…>, alla via <…>, n.<…>, a conoscenza delle sanzioni previste dall’art. 26, L. 15/1968 e dal comma 3 dell’art. 11 del D.P.R. 403/1998 in caso di dichiarazioni falsi

DICHIARA

Sotto la propria responsabilità che i propri familiari hanno il seguente codice fiscale e nell’anno precedente hanno percepito i seguenti redditi da lavoro e/o redditi diversi:

Nome / cognome …

C.f …

Reddito da lavoro …

Altri redditi …

Nome / cognome …

C.f …

Reddito da lavoro …

Altri redditi …

Il sottoscritto dichiara inoltre di non possedere, così come anche i propri familiari, la proprietà o altri diritti reali su beni immobili o mobili registrati.

<…>, lì <…>

<…>

(firma per esteso e leggibile)

note

[1] Gazz. Uff. nl 186 del 12.08.2015.

[2] Decr. Min. Giust. del 7.05.2015.

[3]  Testo unico in materia di spese di giustizia

D.P.R. , testo coordinato 30.05.2002 n° 115

Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia aggiornato con le modifiche apportate dal D.L. 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla L. 11 agosto 2014, n. 114.

ART. 76. (L)

(Condizioni per l’ammissione)

1. Può essere ammesso al patrocinio chi è titolare di un reddito imponibile ai fini dell’imposta personale sul reddito, risultante dall’ultima dichiarazione, non superiore a euro 11.369,24.

2. Salvo quanto previsto dall’articolo 92, se l’interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l’istante.

3. Ai fini della determinazione dei limiti di reddito, si tiene conto anche dei redditi che per legge sono esenti dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) o che sono soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d’imposta, ovvero ad imposta sostitutiva.

4. Si tiene conto del solo reddito personale quando sono oggetto della causa diritti della personalità, ovvero nei processi in cui gli interessi del richiedente sono in conflitto con quelli degli altri componenti il nucleo familiare con lui conviventi.

4-bis. Per i soggetti già condannati con sentenza definitiva per i reati di cui agli articoli 416-bis del codice penale, 291-quater del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 23 gennaio 1973, n. 43, 73, limitatamente alle ipotesi aggravate ai sensi dell’articolo 80, e 74, comma 1, del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, nonché per i reati commessi avvalendosi delle condizioni previste dal predetto articolo 416-bis ovvero al fine di agevolare l’attività delle associazioni previste dallo stesso articolo, ai soli fini del presente decreto, il reddito si ritiene superiore ai limiti previsti.

4-ter. La persona offesa dai reati di cui agli articoli 572, 583-bis, 609-bis, 609-quater, 609-octies e 612-bis, nonché, ove commessi in danno di minori, dai reati di cui agli articoli 600, 600-bis, 600-ter, 600-quinquies, 601, 602, 609-quinquies e 609-undecies del codice penale, può essere ammessa al patrocinio anche in deroga ai limiti di reddito previsti dal presente decreto.

Autore immagine 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI