Diritto e Fisco | Articoli

Mutuo casa: spese del notaio con detrazione

22 agosto 2015


Mutuo casa: spese del notaio con detrazione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 22 agosto 2015



Per la stipula di un atto di mutuo per l’acquisto della prima casa, il notaio mi ha chiesto 2.000 euro, che ho pagato a mezzo bonifico bancario. Posso portare in detrazione la somma con l’aliquota del 19%?

Il contribuente potrà beneficiare della detrazione del 19% prevista dalla legge [1]. Pertanto, l’onorario per la stipula del contratto di mutuo e le spese sostenute dal notaio per conto del cliente necessarie alla stipula del contratto stesso (ad esempio, quelle relative alla iscrizione e cancellazione dell’ipoteca) rientrano tra gli oneri accessori per i quali è prevista la detrazione del 19% dell’ammontare complessivo degli interessi passivi e relativi oneri accessori sostenuti in dipendenza di mutui garantiti da ipoteca contratti per l’acquisto della cosiddetta “prima casa”.

Tali benefici fiscali sono consentiti solo per l’acquisto della prima casa e non per altri tipi di compravendite immobiliari (seconda casa, terreno, ecc.).

[1] Art. 15, comma 1, lettera b), del Dpr 917/86.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI