Arriva il semaforo laser che controlla la velocità

17 settembre 2015


Arriva il semaforo laser che controlla la velocità

> Diritto e Fisco Pubblicato il 17 settembre 2015



Per il momento dovranno restare spenti i nuovi laser collocati sui semafori in grado di stabilire la velocità di automobili in arrivo troppo velocemente.

Addio “scatto-stop-scatto”: le auto che vanno troppo veloci in prossimità dei semafori saranno beccate da un laser montato sul semaforo stesso. La novità è già stata adottata da alcuni Comuni anche se, al momento, gli apparecchi non sono omologati e, pertanto, dovranno rimanere spenti in attesa di una più definita regolamentazione a livello centrale. È quanto comunicato dallo Ministero dei trasporti con un recente parere [1].

Stessa sorte per i tabelloni che indicano i minuti residui della luce semaforica: per vedere il conto alla rovescia del tempo residuo di luce “rossa” o “verde” bisognerà attendere, anche in questo caso, il regolamento di attuazione.

I semafori intelligenti conterranno un laser in grado di attivarsi all’arrivo dei veicoli, ne misurerà la velocità per poi, valutate le altre condizioni, elevare la contravvenzione in caso di guida pericolosa o superamento dei limiti. La loro installazione è prevista da una legge del 2010 [2], già in vigore, ma non ancora attuata. In particolare, la norma dispone quanto segue:

Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, da emanare (…) entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge, sono definite le caratteristiche per l’omologazione e per l’installazione di dispositivi finalizzati a visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci dei nuovi impianti semaforici, di impianti impiegati per regolare la velocità e di impianti attivati dal rilevamento della velocità dei veicoli in arrivo”.

I sessanta giorni sono abbondantemente trascorsi, ma il regolamento non è stato ancora emanato (anche se il ministero ci tiene a chiarire che è in corso di ultimazione). Questo significa che, al momento, i semafori intelligenti, per quanto ormai sperimentati in più parti di Italia, non potranno essere utilizzati e le eventuali infrazioni devono considerarsi nulle.

Nulla cambia, quindi, rispetto al passato e l’unica possibilità concessa dalla legge è quella dell’installazione del photored, la telecamera in grado di scattare la foto all’automobilista che passa col rosso.

note

[1] Min. trasporti parere n. 3805/2015.

[2] Art. 60 L. 120/2010

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI