Diritto e Fisco | Articoli

Multa nulla senza cartelli anche a sinistra della strada

21 settembre 2015


Multa nulla senza cartelli anche a sinistra della strada

> Diritto e Fisco Pubblicato il 21 settembre 2015



Autovelox e telelaser: anche se la strada non a senso unico ma a doppia corsia è necessario avvisare i conducenti che si trovano sulla carreggiata di sinistra in fase di sorpasso.

I cartelli che avvisano i conducenti dei limiti di velocità e della presenza dei controlli elettronici come autovelox o telelaser devono essere collocati anche sul lato sinistro della strada: e ciò perché, qualora l’automobilista si sposti dalla carreggiata di destra verso quella di sinistra per effettuare un sorpasso, potrebbe non vedere la segnaletica normalmente posta a destra. Se tale discorso certamente vale per l’autostrada con più corsie di marcia (leggi “Autovelox: multa nulla se il segnale non è anche a sinistra”), non si può escludere anche nel caso di strada a doppio senso di marcia, nei rettilinei dove è consentito sorpassare. A chiarirlo è una recente sentenza del Tribunale di Trento [1].

Le postazioni di rilevamento elettronico della velocità devono essere ben visibili e anche l’automobilista che è in fase di sorpasso va informato che sono attivi gli strumenti della polizia stradale: egli, infatti, potrebbe non vedere il cartello perché oscurato dal veicolo sorpassato che si trova proprio in corrispondenza della segnaletica. Servono allora due cartelli, uno a destra e l’altro a sinistra, altrimenti il verbale della contravvenzione va annullato.

Così, anche il conducente che viene pizzicato dall’autovelox o dal telelaser in palese eccesso di velocità (nel caso di specie, si trattava di vettura che procedeva a 170 km/h a fronte di un limite di 90 km/h) può sempre vincere il ricorso contro la multa sostenendo (e dimostrando) di trovarsi sul lato destro della strada, mentre sorpassava un’altra automobile, e di non aver potuto vedere il cartello con la segnaletica stradale.

Il codice della strada [2] stabilisce che le postazioni del rilevamento elettronico della velocità debbano essere preventivamente segnalate agli automobilisti. Ma quando dalla foto scattata dall’apparecchio di controllo elettronico della velocità risulta che il conducente si trovava sul lato sinistro della strada, mentre il cartello che segnala la postazione di controllo è rivolto verso la carreggiata di destra, i cartelli devono essere due, uno alla destra e uno alla sinistra della stessa carreggiata perché l’automobilista intento nella manovra di sorpasso non è in grado di vedere il cartello posto a destra della carreggiata in quanto coperto dal veicolo sorpassato. E se il cartello serve a segnalare la presenza della postazione di rilevamento, devono vederlo tutti i guidatori: quelli che marciano più a destra ma anche coloro che percorrono la corsia di sorpasso.

note

[1] Trib. Trento sent. n. 856/15.

[2] Art. 142 cod. str. co. 6 bis, introdotto dall’art. 3 Dl n. 117/07.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI