HOME Articoli

Lo sai che? Assegni, indennità e redditi non soggetti a tassazione

Lo sai che? Pubblicato il 22 settembre 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 22 settembre 2015

Redditi esclusi da tassazione, assegni periodici per il mantenimento dei figli o assegni divorzili, di maternità, indennità di mobilità, pensioni di guerra e borse di studi, componenti dei seggi elettorali e altri redditi.

Esiste una lista di redditi ai quali non si applicano le tasse (si parla, a riguardo, di redditi esclusi dalla tassazione). Ci riferiamo, in questa sede, ai redditi delle persone fisiche e, quindi, di conseguenza, a quelli che restano esclusi dalla tassazione dell’IRPEF. In pratica, tutti i redditi in questione non concorrono a formare la base imponibile sulla quale si applica poi l’aliquota dell’imposta. Per cui, per esempio, se il reddito complessivo di Tizio è fatto per 300 euro da una pensione di guerra e per altre 500 euro da proventi di locazione, l’Irpef andrà calcolato solo su quest’ultimo imponibile (euro 500) e non sul totale (euro 800).

Non rientrano nella definizione di reddito tassabile i seguenti redditi (esclusi):

ASSEGNI

Gli assegni non soggetti a tassazione sono:

– gli assegni periodici spettanti al coniuge risultanti da provvedimenti del giudice, che si percepiscono in conseguenza di separazione o di divorzio destinati al mantenimento dei figli (anche di quelli nati fuori dal matrimoni naturali [1]. Essi, quindi, non concorrono a formare il reddito complessivo della persona fisica su cui si applica l’Irpef;

– l’assegno di divorzio non periodico, cioè stabilito dal tribunale e corrisposto al coniuge in un’unica soluzione [2];

– l’assegno di maternità per la donna non lavoratrice;

– gli assegni familiari e somme loro sostitutive od integrative.

INDENNITÀ ED ALTRE SOMME

Le indennità non soggette a tassazione sono:

– indennità corrisposte a titolo di risarcimento di un danno consistente in una perdita patrimoniale, cosiddetto danno emergente;

indennità di mobilità reinvestita nella costituzione di società cooperative;

– maggiorazione sociale dei trattamenti pensionistici prevista per gli over 65 con redditi minimi [3].

REDDITI ESENTI 

Non sono infine soggetti a tassazione i cosiddetti redditi esenti e cioè:

pensioni di guerra, pensioni privilegiate dei militari di leva, pensioni sociali,

– sussidi a favore degli hanseniani,

– compensi percepiti dai componenti dei seggi elettorali per le consultazioni politiche, amministrative, europee e per i referendum, in Italia e all’estero, tranne quelli, tassabili, percepiti dai componenti degli uffici elettorali centrali;

– altre ipotesi previste nell’ambito della disciplina delle singole categorie di reddito o in altre disposizioni speciali (es. reddito dei fabbricati non locati soggetti ad IMU ecc.).

Quanto alle borse di studio, di norma queste ultime sono assimilate a reddito di lavoro dipendente se il beneficiario non è dipendente del soggetto erogante. Tuttavia, esistono alcune borse di studi esenti da tassazione:

– quelle corrisposte agli studenti universitari dalle Regioni a statuto ordinario, dalle Regioni a statuto speciale e dalle Province autonome di Trento e Bolzano;

– quelle corrisposte dalle Università e dagli istituti di istruzione universitaria per la frequenza dei corsi di perfezionamento e delle scuole di specializzazione, per i corsi di dottorato di ricerca, per attività di ricerca post-lauream o post-dottorato e per i corsi di perfezionamento all’estero;

– bandite nell’ambito del programma comunitario Socrates, nonché le somme aggiuntive corrisposte dalle università, a condizione che l’importo complessivo annuo non sia superiore a € 7.746,85;

– corrisposte dal governo italiano a cittadini stranieri in forza di accordi e intese internazionali.

note

[1] Ag. Entrate, Circ. AE 13 maggio 2011 n. 20/E).

[2] Cass. sent. n. 11437/1999; Ag. Entrate Ris. AE 15 giugno 2009 n. 157/E.

[3] Art. 1 L. 544/88.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI