Diritto e Fisco | Articoli

Truffa auto Volkswagen: come deve comportarsi chi ne ha una

29 settembre 2015


Truffa auto Volkswagen: come deve comportarsi chi ne ha una

> Diritto e Fisco Pubblicato il 29 settembre 2015



Come scoprire se la propria auto ha la centralina truccata: si rischia la multa se si circola senza la modifica?

Dopo lo scandalo che ha investito i vertici della Volkwagen (VW) per aver truccato le centraline delle proprie auto, falsando i risultati delle indagini sul rispetto degli standard anti-inquinamento, è già partita la prima class action negli USA e, probabilmente, una verrà avviata anche in Italia. Gli ossidi di azoto e le polveri sottili nascosti dal software incriminato sono infatti ad alto rischio per la salute, specie dei bambini. Intanto il governo italiano ribadisce come si sia in attesa di numeri precisi dalla motorizzazione tedesca e dalla Volkswagen sul numero dei veicoli che hanno montato le centraline truccate.

In verità, il problema riguarda non solo le Volkswagen ma anche le Seat, Audi e Skoda (facenti anch’esse parte dello stesso gruppo automobilistico): su molte di queste, infatti, è stato mondato il motore 2.0 Tdi EA 189, che è appunto quello incriminato.

Volkswagen ha riferito di essere al lavoro per trovare una soluzione, sebbene ancora non si sa quale sarà la linea d’azione. Nel frattempo, ecco alcuni chiarimenti per l’automobilista italiano che abbia acquistato una VolksWagen.

Come faccio a sapere se la mia auto ha la centralina truccata?

Le vetture pre-Euro 5 (vendute fino al 2009) e quelle omologate Euro 6 cioè tutte quelle commercializzate dal 1 settembre 2015 in poi, sono in regola: Golf, Passat e Touran di ultima generazione non sono in regola. Volkswagen ha riferito che i clienti in possesso di un’auto con motore EA 189 saranno contattati singolarmente.

Nel frattempo, però, è possibile fare già da sé un primo controllo verificando la voce V.9 della carta di circolazione. Le Euro 5 (quelle cioè coinvolte nello scandalo) sono contraddistinte da queste voci: 1999/96 CE fase III oppure riga B2 o C; 2001/27 CE rif. 1999/96 riga B2 oppure riga C; 2005/78 CE rif 2005/55 CE riga B2 oppure riga C; 2005/55 CE B2; 2006/51 CE rif. 2005/55 CE B2 oppure riga C.

In una nota ufficiale, la casa automobilistica ha precisato che dopo una analisi interna risultano interessate dalle manipolazioni software le seguenti vetture: Vw Golf VI, negli anni di produzione dal 2008 al 2012, Vw Passat VII dal 2010 al 2014 e la prima generazione della Vw Tiguan dal 2007 al 2015, tutte equipaggiate con il motore incriminato da 1.968 cc Tdi , indicato dalla sigla EA 189.

Questi veicoli (e probabilmente anche quelli degli altri marchi) saranno richiamati in officina per controlli, verifiche e gli aggiustamenti del caso.

Quanto costerà mettere l’auto in regola?

Chi possiede un’auto inserita nella lista nera non dovrà spendere un euro per la messa in regola della propria vettura alle normative anti-inquinamento: la centralina attualmente modificata per falsare i risultati sui rilevamenti delle emissioni dovrà essere “corretta” a spese della casa madre.

Nel frattempo rischio una multa per avere l’auto con la centralina truccata?

No, le auto in questione sono legali e omologate: nessuno può multare chi le guida. Anche l’esito della revisione non potrà essere in alcun modo influenzato dal livello di NOx (l’ossido di azoto che VW ha ammesso di aver ridotto artificialmente durante l’omologazione dei diesel Euro 5).

Non c’è neanche rischio che alcuni Comuni possano bloccare la circolazione alle auto incriminate. Infatti le restrizioni sulla circolazione riguardano al momento solo l’alimentazione (diesel, benzina, GPL, metano, ibride) o l’omologazione (Euro 4, 5, 6, ecc.).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. Sono convinto che qualcuno sapesse da tempo che le centraline e fossero truccate, ma ovviamente hanno lasciato che tutte le auto già prodotte fossero vendute prima di diffondere la notizia!
    Colpa molto grave che giustifica secondo me la richiesta di risarcimento danni in quanto le prestazioni pubblicizzate delle auto in questione erano truccate inducendo in errore il consumatore al momento dell’acquisto!
    Il rapporto prezzo prestazioni e’ fondamentale nella scelta dell’auto, soprattutto se qualcuno decide di spendere circa euro 10.000 in più per prendere proprio una e/Audi rispetto ad altre marche concorrenti!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI