Diritto e Fisco | Articoli

Malattia: possibili due visite fiscali nello stesso giorno?

13 Ottobre 2015
Malattia: possibili due visite fiscali nello stesso giorno?

Sono in malattia: è possibile che, nella stessa giornata, il medico dell’Inps, inviato dal datore di lavoro, effettui due diverse visite di controllo?

In generale è possibile una seconda visita di controllo, ma non nell’arco della stessa giornata. Difatti, per come stabilito dal decreto ministeriale del 1986 [1], una seconda visita fiscale è ammessa solo per giornate diverse; non possono essere effettuati due distinti controlli nella stessa giornata.

Ciò non toglie che il datore, nell’arco della stessa malattia, possa chiedere più interventi del medico fiscale dell’Inps. A riguardo la giurisprudenza è divisa: secondo un primo orientamento, infatti, il datore è libero di chiedere più interventi del medico fiscale [2] a patto che ciò non sia espressamente volto a molestare e danneggiare il dipendente. Secondo invece, una tesi più favorevole al lavoratore [3], non è possibile reiterare la richiesta di visita fiscale perché l’obbligo di reperibilità costituisce una limitazione della libertà di locomozione di ogni singolo individuo, anche di quello malato.

In difetto della prova di un intento persecutorio e discriminatorio, la reiterazione delle visite di controllo non configura mobbing [4].

Essendo la determinazione dell’orario cui effettuare la visita operata direttamente dal medico, il datore di lavoro non può essere accusato di persecuzione in ragione della sola fascia oraria in cui avviene il controllo [5].


note

[1] Art. 2 D.M. 15.7.1986.

[2] Cass. sent. n. 116/1990.

[3] Cass. sent. n. 1942/1990.

[4] Cass. sent. n. 21028/2008.

[5] Cass. sent. n. 27429/2005.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube