Diritto e Fisco | Articoli

Passaggio di proprietà dell’auto anche negli uffici ACI

30 settembre 2015


Passaggio di proprietà dell’auto anche negli uffici ACI

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 settembre 2015



È possibile effettuare il passaggio di proprietà di una vettura privatamente, in modo da ridurre al minimo i costi? In caso affermativo qual è la procedura?

È certamente possibile effettuare privatamente il passaggio di proprietà di un’autovettura, recandosi presso un ufficio provinciale Aci o presso un ufficio provinciale del Dipartimento trasporti terrestri (Dtt). Questa modalità (che ovviamente riguarda le vendite di auto di seconda mano tra privati) si somma a quella attraverso il notaio o davanti al pubblico ufficiale delegato dal Comune.

In caso si opti per il passaggio di proprietà dell’automobile davanti all’Aci, la formalità verrà eseguita in tempo reale, così come verranno rilasciati in tempo reale e contestuale i documenti aggiornati dell’autovettura, ossia il certificato di proprietà, di competenza Pra, che attesta la nuova situazione giuridico-patrimoniale del veicolo e la carta di circolazione, di competenza Dtt, aggiornata con i dati tecnici del veicolo.

Sempre presso l’Aci, potrà essere autenticata – sul certificato di proprietà – la firma del venditore (che presenterà il suo documento di identità) e aggiornata in via telematica la nuova intestazione del veicolo.

È consigliabile recarsi a registrare la trascrizione insieme all’acquirente che dovrà portare il proprio documento d’identità/riconoscimento; qualora questi fosse impossibilitato dovrà delegare con atto scritto un proprio incaricato, allegando copia del proprio documento (oltre che di quello del delegato).

I costi sono quelli previsti per legge: l’imposta di bollo per la trascrizione al Pra è di 29,24 euro se si utilizza il certificato di proprietà (l’importo sale se l’intestatario ha ancora il vecchio foglio complementare) e di 14,62 euro per l’aggiornamento della carta di circolazione. I diritti per l’Aci sono 20,92 e quelli del Dtt 7,80. A questi, va aggiunto l’importo per l’imposta provinciale di trascrizione (Ipt) che viene riversata alla Provincia di competenza e varia in base al veicolo e all’elemento fiscale: ad esempio, per le autovetture fino a 53 KW si parte da un minimo di 150,81 euro ma l’importo può essere aumentato nelle percentuali previste per legge dalla Provincia interessata.

Ulteriori informazioni, anche sulla localizzazione delle sedi, possono essere visualizzate sui siti delle due pubbliche amministrazioni.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI