Diritto e Fisco | Articoli

Pensione anticipata, quali speranze per i disoccupati over 55?

4 Ottobre 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 Ottobre 2015



Prestito pensionistico, nuova Opzione donna, Salvaguardia definitiva, Pensione anticipata flessibile, Disoccupazione lunga.

Ho 60 anni, 28 anni di contributi come dipendente e 7 come co.co.co. Sono stata licenziata nel 2008. Vorrei pensionarmi senza aspettare l’età per la vecchiaia, come posso fare?

Il caso della lettrice, purtroppo, è simile a quello di molti altri disoccupati over 55 che si trovano senza stipendio né pensione: è probabile che siano presto attivate, per risolvere tali situazioni, delle nuove possibilità di pensionamento, attualmente allo studio . Vediamole insieme.

Salvaguardia definitiva

Chi è stato licenziato nel periodo compreso tra il 01/01/2007 ed il 31/12/2011; come la lettrice, pur avendo svolto, successivamente, un’attività non riconducibile ad un contratto a tempo indeterminato, sarebbe potuto entrare nella Sesta Salvaguardia[1]. Si sarebbero dovuti, però, raggiungere i seguenti requisiti:

40 anni di contributi;

– in alternativa, quota 97+3 (nel rispetto di un minimo di 61 anni e 3 mesi di età e 35 anni di contribuzione);

– in alternativa, un’età, per le donne, di almeno 60 anni e 3 mesi (65 e 3 mesi per gli uomini).

La speranza, per chi non possedeva i requisiti di età e contribuzione della precedente normativa, starebbe nella prossima approvazione di una Settima Salvaguardia: si parla di un nuovo provvedimento per sistemare la situazione dei destinatari delle salvaguardie, infatti, che dovrebbe essere varato con la nuova Legge di Stabilità, e che dovrebbe risultare definitivo, in modo da non richiedere, di anno in anno, l’approvazione di un differente decreto. Sarebbe, in pratica, una disposizione omnicomprensiva, senza scadenza finale perentoria, ma con termini “a scaglioni”, a seconda delle fasce di maturazione dei requisiti.

Ricordiamo che possono beneficiare delle salvaguardie anche i dipendenti il cui rapporto di lavoro sia concluso in applicazione di accordi individuali o collettivi d’ incentivo all’esodo, gli autorizzati ai contributi volontari, i collocati in mobilità ordinaria ed i fruitori nel 2011 di congedi familiari per assistenza a beneficiari Legge 104 (le specifiche variano però di decreto in decreto).

Opzione donna riformulata

Sono numerose le lavoratrici che, come la lettrice, possiedono il requisito di età per la pensione anticipata con Opzione donna (57 anni e 3 mesi), ma non il requisito contributivo. O meglio, raggiungerebbero i 35 anni di contributi, ma solo con la totalizzazione. L’Opzione contributiva, tuttavia, non ammette la totalizzazione, ma soltanto la ricongiunzione dei contributi, che è onerosa (con costi tanto più alti quanto più ci si avvicina al collocamento a riposo).

Purtroppo, per chi ha versamenti nella Gestione separata (co.co.co e co.co.pro, autonomi e professionisti senza cassa), la ricongiunzione non è possibile.

Questi lavoratori si ritrovano, allora, con dei contributi che potenzialmente li aiuterebbero, ma che sono di fatto inutilizzabili.

La speranza, in questo caso, potrebbe consistere in una riformulazione dell’Opzione Donna, che contempli anche la totalizzazione: si discute molto, infatti, sulla possibilità di modificare e prorogare questo regime sperimentale, che, per quanto penalizzante “salva” chi ha la prospettiva di ritrovarsi senza stipendio e senza pensione.

Prestito pensionistico

Attualmente, è allo studio anche un provvedimento per gli over 55 disoccupati: la normativa dovrebbe consentire di anticipare la pensione grazie ad un prestito, che verrebbe poi restituito in rate mensili, intorno ai 100-150 Euro, una volta maturati i requisiti del futuro trattamento.

Il provvedimento sarebbe quasi privo di costi per lo Stato, ma comporterebbe la difficoltà di reperire le risorse nel primo periodo, nel quale verrebbero effettuate decine di migliaia di domande di prestito pensionistico: alcuni esperti, a questo proposito, hanno formulato l’ipotesi di avvalersi di assicurazioni private, per lo stanziamento dei fondi. Sarebbe a tal proposito necessario reperire delle offerte che non penalizzino né l’Inps, che si caricherebbe parte dell’onere, né i pensionati, che potrebbero ritrovarsi, a seconda delle condizioni del prestito, con un assegno misero a vita.

Disoccupazione lunga

Si parla spesso, poi, di un nuovo ammortizzatore sociale, i cui destinatari sarebbero sempre gli over 55, che costituisca una sorta di accompagnamento alla pensione: in pratica, una disoccupazione notevolmente lunga, che sostituisca la mobilità e la rafforzi, ma solo per i soggetti più deboli (mobilità che, ricordiamo, verrà cancellata nel 2017). Per poterne fruire, però, sarebbe ovviamente necessaria la previa cessazione di un rapporto di lavoro in corso, non essendo ipotizzabile la fruizione della disoccupazione per chi è stato licenziato da tempo.

Pensione anticipata flessibile

Resta sempre in piedi, infine, al proposta di una nuova uscita dal lavoro flessibile. I requisiti previsti per pensionarsi, in questo caso, sarebbero 63 anni d’età ed almeno 35 di contributi (non è stato chiarito se totalizzabili o meno). La penalizzazione sarebbe pari al 4%, ma varierebbe a seconda degli anni di contributi versati ed all’età del soggetto al momento del pensionamento.

Allo stato dei fatti, in conclusione, non resta che attendere, nella speranza che il quadro sia più chiaro con l’approvazione della Legge di Stabilità 2016, che dovrebbe avvenire entro questo mese.

note

[1] Legge 147/2014.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. Salve,ho 59 anni di età con 32 anni di contributi + altri 2 anni di contributi naspi,gli anni di contributi li ho effettuati tutti in istituti di vigilanza con turnazione h24.
    A quale legge posso aderire x poter usufruire alla pensione?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI