Diritto e Fisco | Articoli

Quando emettere la fattura in caso di acconto?

4 ottobre 2015


Quando emettere la fattura in caso di acconto?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 ottobre 2015



Regole diverse tra professionisti ed imprese: i professionisti devono sempre fatturare gli acconti e non possono attendere la fine del mese; sanzioni in caso di verifica fiscale.

Spesso si assiste alla pratica di fatturare gli acconti ricevuti da clienti non il giorno dell’accredito/incasso della somma, ma entro il periodo di liquidazione dell’Iva (entro il mese di ricezione). La procedura tuttavia non è corretta, soprattutto per i professionisti. La legge prevede alcune deroghe ma solo per la cessione di beni e non la prestazione di servizi.
L’acconto rappresenta infatti una anticipazione del corrispettivo pattuito per la prestazione di servizi/cessione di beni di cui all’operazione principale [1]. Di conseguenza, in base a quanto stabilito dalla legge [2], l’operazione si considera effettuata ed assume rilevanza ai fini Iva al momento del versamento della somma di denaro: è proprio in quel momento che scatta, per il professionista, l’obbligo di emissione della fattura ed addebito dell’imposta. Non potrebbe, quindi, il contribuente attendere la fine del mese per contabilizzare l’acconto ed emettere la fattura.

In definitiva, la fattura deve essere emessa al momento di effettuazione dell’operazione, così come definita precedentemente e quindi, in caso di acconti, esclusivamente al momento di percezione degli stessi ossia del relativo pagamento da parte del cliente [3]. E ciò a prescindere se la prestazione è stata già fornita. Il comportamento “accettato”, di emettere le fatture relative agli acconti entro fine mese non ha alcuna giustificazione nel decreto Iva né nella prassi della agenzia delle Entrate.

L’unica eccezione consiste in caso di venduta di merci, documentata da documento di trasporto. In questo caso è possibile adottare la fattura differita [4] e di conseguenza il ricevimento di acconti nel mese di consegna può anche non essere fatturato.

note

[1] Ag. Entrate risoluzione 197/E 2007.

[2] Art. 6 co. 4, Dpr n. 633/1972.

[3] Art. 21 del Dpr 633/1972.

[4] Art. 21 co. 4, del Dpr 633/1972.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI