HOME Articoli

News Contanti: il limite da 1.000 a 3.500 euro

News Pubblicato il 6 ottobre 2015

Articolo di




> News Pubblicato il 6 ottobre 2015

Lotta al cash: un ddl appena depositato riporta l’obbligo di pagamenti con strumenti tracciabili sopra la soglia la soglia dei mille euro.

Si torna di nuovo a parlare di alzare la soglia dell’uso del contante: il limite, oltre il quale non è consentito utilizzare denaro cash, è attualmente fissato a 999,99 euro: una delle soglie più basse di tutta Europa; da mille euro in su, invece, scatta l’obbligo, nei pagamenti tra due soggetti diversi, di valersi di carte di credito, bonifici bancari, assegni non trasferibili o qualsiasi altro strumento che consenta la tracciabilità del pagamento. A giugno scorso i giornali riportarno la notizia di un’intesa ormai raggiunta tra Governo e Parlamento per portare, in tempi stretti, sopra i 1.000 euro la soglia sull’uso del contante. La mozione aveva trovato l’accordo del gruppo Area popolare con il Pd (leggi “Contanti: si alza la soglia oltre mille euro”). Oggi è anche F.I. che si stringe al cerchio: è stato infatti appena depositato un apposito disegno di legge di Senato che dispone l’innalzamento del limite da 1.000 a 3.500 euro.

“Limitare il contante a 1.000 euro è stata una scelta inutile – ha fatto sapere il forzista Galimberti, autore del ddl – ma soprattutto dannosa per l’economia italiana, ha creato non pochi problemi nella vita quotidiana degli italiani, tenuto conto che in Italia ci sono 15 milioni di unbanked, persone che preferiscono non affidare i propri soldi a un istituto bancario”. Peraltro, la misura si è rivelata insufficiente nel contrasto all’evasione, per come inizialmente si era sperato; infatti, nonostante l’abbassamento della soglia-limite (in precedenza era di 5.000 euro), l’evasione si è attestata tra il 14 e il 16% del Pil.

È probabile che il Governo subordinerà la modifica dell’uso del contante al varo di nuove misure che possano incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici, come una serie di incentivi fiscali o la tanto attesa riforma della normativa sull’obbligo dei Pos.

La proposta del senatore di Fi raccoglie il plauso di commerciante ed esercenti, secondo cui l’abbassamento della soglia di utilizzo del contante ha creato “difficoltà operative e perdita di opportunità economica per tutte le imprese”.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Quella dei mille euro era solo burocrazia che creava piu` problemi che risolveva chi evadeva non faceva piu` depositi usavano il materasso o la mattonella e evitava le banche penalizzando anche loro

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI