Diritto e Fisco | Articoli

Isee minorenni genitori non conviventi, quando va presentato

6 ottobre 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 6 ottobre 2015



Quando presentare la dichiarazione Isee minorenni 2015 per nuclei con genitori non sposati e non conviventi.

 

Con la riforma Isee 2015 è stata rinnovata la dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) che serve a misurare la ricchezza di un nucleo familiare per accedere a determinate prestazioni agevolate come asili nido, mense scolastiche e sconti sulle tasse universitarie.

Dal 2015 non esiste più un solo modello Isee, ma vi sono tipi di calcolo e indicatori differenti, a seconda della situazione del nucleo familiare: uno di questi nuovi modelli di dichiarazione è l’Isee minorenni.

Isee minorenni 2015: quando va presentato

Il modello Isee minorenni va richiesto quando nel nucleo familiare è presente un solo genitore ed un figlio minore di 18 anni.

I due genitori, dunque, non devono essere né coniugati, né conviventi tra loro: l’Isee minorenni deve essere presentato in queste situazioni, per verificare se e in che modo la situazione economica del genitore esterno al nucleo incida sul reddito della famiglia.

Isee minorenni: come funziona

Se i genitori del minore non sono coniugati, ed a convivere col figlio è solo uno di loro, il genitore non convivente si considera comunque facente parte del nucleo familiare ai fini Isee, a meno che non ricorra una delle seguenti cause d’esclusione:

– il genitore non convivente è sposato con persona diversa dall’altro genitore (in quest’ipotesi, andrà presentato un Isee minorenni particolare, che contempli una componente aggiuntiva rispetto al nucleo);

– il genitore non convivente ha altri figli non in comune con l’altro genitore (anche in quest’ipotesi andrà presentato un Isee minorenni che comprenda una componente aggiuntiva rispetto al nucleo);

– il genitore non convivente deve versare un assegno di mantenimento nei confronti del figlio;

– il genitore non convivente ha perso la potestà sul figlio, o quest’ultimo è stato adottato (in questo caso, dovrà essere presentato un Isee ordinario, perché il soggetto è totalmente estraneo al nucleo);

– il genitore non convivente è considerato estraneo in termini di rapporti economici ed affettivi, in base ad accertamenti dell’autorità giudiziaria o dei servizi sociali (anche in questo caso andrà presentato un Isee ordinario per totale estraneità al nucleo).

Isee minorenni genitore con altro nucleo

Quando il genitore non convivente risulta sposato, o ha avuto figli con una persona diversa dall’altro genitore, è previsto un modello Isee minorenni differente dall’ordinario. In questo modello specifico si terrà conto del reddito del genitore non convivente e del patrimonio dell’altro nucleo, ma con calcoli ed una scala di equivalenza differenti: in pratica, il nucleo del minorenne sarà integrato con una componente aggiuntiva del nuovo nucleo del genitore esterno.

Isee genitore irreperibile

Quando il genitore non convivente è irrintracciabile, l’altro genitore deve attivarsi presso il Comune o presso le autorità competenti per dichiarare l’irrintracciabilità. In questo modo, potrà essere presentata la Dsu senza bisogno di indicare i redditi della persona non reperibile.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. in caso di 2 nuclei familiari dove i genitori sono legalmente separati ed i figli abitano col genitore economicamente più debole? quest’ultimo può presentare isee minorenni?

  2. Non mi è chiaro un particolare. Nel caso di separati – affido condiviso ed assegno di mantenimento per il figlio allocato presso la mamma, si compila l’Isee minorenni?

  3. buongiorno sono un papà separato e ho 3 figli minori con me ,,la madre è stata condannata ad un mantenimento di 480 euro ,,ma non li versa ,ed io ,nel paese dove abitiamo non riesco a tirare avanti se non con la solidarietà di amici ,sinceramente di questo passo non c’è la faccio quasi più ,non si vive ne sereni e ne tranquilli ,vorrei almeno un sollievo di aiuto a livello economico ,almeno per le esigenze quotidiane per i miei figli,come posso fare per avere delle agevolazioni come PAPA’ single e con i tre minori ,ci sarà qualche legge che possa usare per aiuto economico?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI