Bandi-Concorsi Concorso pubblico Regione Umbria, 94 posti diplomati e laureati

Bandi-Concorsi Pubblicato il 6 ottobre 2015

Articolo di




> Bandi-Concorsi Pubblicato il 6 ottobre 2015

Bando pubblico di concorso Regione Umbria, diplomati e laureati amministrativi, contabili e tecnici.

 

Nuovo maxi concorso per lavorare negli uffici della Regione Umbria, grazie al piano di rafforzamento amministrativo (Programmazione comunitaria 2014-2020): le posizioni aperte, a tempo indeterminato, sono nelle categorie C e D. Le selezioni riguardano sia diplomati (23 posti) che laureati (71 posti), come impiegati amministrativi, contabili e tecnici. C’è tempo per presentare la domanda di partecipazione sino al 4 novembre, grazie a una recente proroga.

Posizioni disponibili

Di seguito i posti a concorso disponibili per la categoria C (diplomati):

– 7 Istruttori Contabili (titolo di studio necessario: Diploma di scuola secondaria superiore in ragioneria, perito commerciale o ad indirizzo economico);

– 2 Istruttori Informatici (titolo di studio necessario: Diploma di scuola secondaria superiore perito in informatica o ad indirizzo informatico);

– 9 Istruttori Amministrativi (titolo di studio necessario: Diploma di scuola secondaria superiore);

– 5 Istruttori Tecnici (titolo di studio necessario: Diploma di scuola secondaria superiore di geometra o perito agrario o ad indirizzo tecnico–tecnologico, ad esclusione dell’indirizzo informatico).

Posti disponibili per la categoria D (laureati):

– 12 Istruttori Direttivi Contabili (titolo di studio necessario: Laurea in economia e Commercio, Scienze politiche o titoli corrispondenti nel nuovo ordinamento);

– 10 Istruttori Direttivi Contabili per il settore economico-finanziario (titolo di studio necessario: Laurea in Economia e Commercio o titoli loro corrispondenti nel nuovo ordinamento);

– 10 Istruttori Direttivi Amministrativi (titolo di studio necessario: laurea in Giurisprudenza, scienze politiche, Lettere, sociologia, Filosofia, Psicologia, Scienze della comunicazione, Lingua e cultura italiana, Lingue, culture ed istituzioni dei paesi del Mediterraneo, Lingue e civiltà orientali, Lingue e culture dell’Europa Orientale, Lingue e Culture Europee, Lingue e letterature orientali, Lingue e letterature straniere, e loro corrispondenti nel nuovo ordinamento);

– 8 Istruttori Direttivi Amministrativi per il settore giuridico (titolo di studio necessario: laurea in Giurisprudenza o titoli corrispondenti nel nuovo ordinamento);

– 11 Istruttori Direttivi Tecnico-Professionali (titolo di studio necessario: laurea in Ingegneria, Architettura o scienze Geologiche, e titoli corrispondenti nel nuovo ordinamento);

– 5 Istruttori Direttivi Informatici (titolo di studio necessario: laurea in Informatica, Ingegneria Informatica o Elettronica, e titoli corrispondenti nel nuovo ordinamento);

– 15 Istruttori Direttivi Tecnici Agronomi (titolo di studio necessario: laurea del vecchio ordinamento in scienze agrarie, scienze forestali, scienze forestali e ambientali, scienze e tecnologie agrarie, ingegneria forestale, ingegneria per l’ambiente e il territorio, scienze ambientali, scienze naturali, scienze biologiche o titolo equipollente, o titoli corrispondenti nel nuovo ordinamento) .

Requisiti per partecipare al concorso

Per partecipare al bando di selezione, sarà necessario il possesso dei seguenti requisiti:

– titolo di studio idoneo(sopra specificato per ciascun profilo);

cittadinanza italiana, di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o cittadinanza di Paesi terzi (purché si possieda il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, lo stato di rifugiato o lo status di protezione sussidiaria). I cittadini stranieri devono avere conoscenza della lingua italiana;

– godimento dei diritti civili e politici. I cittadini stranieri devono godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza, fatte salve le eccezioni per i titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria;

assenza di condanne penali passate in giudicato che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, di poter costituire rapporti contrattuali con una pubblica amministrazione. In caso di condanne penali o di procedimenti penali pendenti, salvo i casi stabiliti dalla legge per le tipologie di reato che escludono l’accesso all’impiego presso una pubblica amministrazione, la Regione si riserva di valutare l’ammissibilità;

– assenza di destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento nel corso di impieghi presso una Pubblica Amministrazione;

– non trovarsi già collocato a riposo.

Iter di Selezione

La selezione avverrà in due fasi: una prima valutazione dei titoli, ed una prova scritta, con domande a risposta aperta vertenti in materie differenti, a seconda del profilo a concorso.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione dovrà essere compilata direttamente online, grazie all’apposito form presente nel sito della Regione Umbria, ed inoltrata direttamente in modalità telematica, entro la mezzanotte del 4 novembre 2015.

Dovrà poi eventualmente essere inoltrata la seguente documentazione integrativa:

–attestazione dell’equivalenza dei titoli di studio conseguiti all’estero;

– estratto delle pubblicazioni dichiarate;

– certificazioni d’ inabilità fisiche.

La documentazione integrativa, assieme a copia della domanda e di un documento di riconoscimento, potrà essere inoltrata con consegna diretta all’Ufficio Protocollo della Regione, tramite raccomandata A/R o tramite Pec (all’indirizzo: regione.giunta@postacert.umbria.it).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI