HOME Articoli

Lo sai che? Isee 2015, cosa succede se non dichiaro l’auto?

Lo sai che? Pubblicato il 10 ottobre 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 ottobre 2015

Per presentare la dichiarazione Isee al Caf mi è stata chiesta la targa dell’auto: se non la indico ci sono sanzioni?

Tra le tante novità presenti nel modello Isee 2015 (più precisamente Dsu, Dichiarazione Sostitutiva Unica), che serve a misurare la ricchezza di una famiglia, ha destato parecchi malumori l’indicazione obbligatoria dei veicoli appartenenti ai componenti del nucleo familiare.

In particolare, è obbligatorio indicare la proprietà di autoveicoli, motoveicoli di cilindrata superiore ai 500 cc, imbarcazioni da diporto e navi: devono essere dichiarati i mezzi di trasporto appartenenti a ciascun componente della famiglia, e non solo al dichiarante.

Se non si dichiara l’auto nell’Isee cosa succede?

Anche se il veicolo non incide nel calcolo degli indicatori patrimoniali della famiglia, non indicarlo significa presentare una dichiarazione falsa. Si sarà dunque soggetti a una sanzione pari al triplo dell’agevolazione conseguita grazie al falso Isee (anche le tasse pagate “con sconto” sono considerate un beneficio, ovviamente). La multa andrà da un minimo di 5.164 Euro a un massimo di 25.822 Euro. È possibile rimediare, se ci si accorge dell’errore in tempo (entro 10 giorni dalla ricezione dell’attestazione), compilando l’Isee integrativo.

Perché devo dichiarare l’auto nell’Isee?

La presenza di un veicolo nella dichiarazione, come appena accennato, non incide sulla determinazione dell’Isee, come avviene per le altre componenti patrimoniali e reddituali, ma serve solo per la programmazione delle attività di accertamento della Guardia di Finanza: le indagini della Gdf, infatti, riguardano il reddito ed il patrimonio dei nuclei familiari beneficiari delle prestazioni.

In pratica, i dati serviranno a scovare i “finti poveri”, o almeno, in un primo tempo, i casi più eclatanti, come i possessori di auto di lusso che richiedono l’asilo nido gratis per i figli.

Quali dati dell’auto vanno dichiarati?

L’auto va dichiarata nel quadro FC6, indicando il tipo di mezzo con A (autoveicolo) ed inserendo la targa.

Non devono essere inseriti ulteriori dettagli, come la cilindrata e la data d’immatricolazione.

Ho venduto la mia auto nell’anno in corso: devo indicarla nell’Isee?

Vanno inseriti in dichiarazione solo i veicoli posseduti alla data di presentazione dell’Isee, non quelli posseduti al 31 dicembre dell’anno precedente.

L’auto è intestata a me e a mio figlio: chi la deve indicare?

Il veicolo dovrà essere indicato all’interno della dichiarazione di ciascuno dei proprietari: non è possibile specificare la quota di possesso.

La mia macchina ha targa straniera: devo indicarla?

Anche la macchina con targa straniera deve essere inserita nella dichiarazione Isee.

Ho una ditta individuale: devo dichiarare l’auto aziendale?

L’auto aziendale, anche se a uso promiscuo, non deve essere dichiarata nel quadro FC6 Isee, se figura tra i cespiti dell’impresa (dichiarati nel quadro FC2).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

6 Commenti

  1. Se non va indicata n’è la targa n’è l’anno di immatricolazione allora come si fanno ad individuare le auto di lusso ed evitare che i finti poveri usufruiscano dei benefit?..

    1. Bisogna indicare la Targa, poi attraverso il PRA fanno dei controlli associando le targa al proprietario.
      Gli autoveicoli, come già detto, non entrano nel calcolo.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI