Diritto e Fisco | Articoli

Frati francescani: al fratello ladro auguriamo una “forte cacarella”

8 marzo 2012


Frati francescani: al fratello ladro auguriamo una “forte cacarella”

> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 marzo 2012



Furto di bibbia: i frati augurano al ladro “una forte cacarella”.

Non deve essere stato facile rimettere il debito al “fratello ladro” che per ben due volte aveva rubato una bibbia di elevato valore: i frati francescani della Chiesa di San Salvatore al Monte alle Croci (Firenze) hanno augurato all’uomo una “forte cacarella”.

Vendetta? Ritorsione? Macché, nulla di tutto ciò. In verità, secondo gli eremiti, la colica è solo un mezzo di conversione. Quale attinenza possa avere una mondazione intestinale con la mondazione dell’animo questo lo spiegano gli stessi frati, di cui riportiamo il comunicato, lasciato sul leggio spoglio:

“Vi era in questo luogo una bibbia bella e grande che un benefattore aveva regalato in sostituzione di quella rubata in precedenza. Purtroppo fratello ladro ha colpito nuovamente e noi nuovamente vogliamo pregare per la sua conversione. Che si penta e restituisca il maltolto. Nel frattempo mettiamo queste due bibbie, una in italiano e una in inglese ed inoltre preghiamo il buon Signore che a questo ladro faccia venire una forte cacarella e questa sia di stimolo per aiutarlo a non compiere nuovi furti nella sua vita”.

Se la preghiera verrà esaudita, il ladro avrà tutto il tempo per apprendere, seduto sulla tavoletta, la parola di Dio (fonte: ADUC).

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI