Diritto e Fisco | Articoli

Registrare un contratto d’affitto non firmato: è possibile?

14 ottobre 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 14 ottobre 2015



Registrare un contratto di locazione non sottoscritto: validità, adempimenti.

Ho affittato un appartamento senza registrare la locazione, perché la durata doveva essere molto breve; ora l’inquilino non vuole più andar via: posso registrare il contratto di affitto senza la sua firma?

 

Per quanto possa sembrare insolito, la risposta è affermativa: è possibile registrare il contratto d’affitto non firmato.

La normativa sulla locazione [1], difatti, stabilisce che sia nullo il contratto redatto non in forma scritta, e non registrato; lo conferma anche una recente norma sull’argomento [2], che ribadisce che la nullità del contratto d’affitto è applicabile quando esso non è registrato. Dunque, il contratto senza sottoscrizione non è nullo, purchè sia registrato. La registrazione può essere effettuata sia dal locatore (cioè il proprietario, o, comunque, chi affitta l’immobile) che dal conduttore (ossia l’inquilino).

Registrazione contratto d’affitto non firmato: come procedere

Per registrare un contratto di locazione senza firma, ci si potrà recare direttamente presso l’Ufficio Locale dell’Agenzia delle Entrate, oppure si potrà effettuare la registrazione direttamente online, servendosi dei servizi Fisconline (se si possiede il codice Pin del sito dell’Agenzia delle Entrate), o tramite un intermediario abilitato ai servizi Entratel (consulente, commercialista).

Sia in caso di registrazione cartacea, che telematica, si dovrà utilizzare il nuovo modello RLI (che sostituisce il vecchio Modello 69), valido, in entrambi i casi, anche senza le copie del contratto firmato dalle parti. Il Modello vale sia per la registrazione che per le eventuali annualità successive, per le proroghe del contratto, i subentri e le risoluzioni.

Registrazione affitto all’Agenzia delle Entrate

Per effettuare la registrazione cartacea del contratto non firmato, è necessario presentarsi allo sportello dell’Agenzia delle Entrate con la seguente documentazione, già compilata:

– Modello RLI, compilato e firmato dal Richiedente (che può essere il locatore, il conduttore o un eventuale intermediario abilitato); è possibile delegare una terza persona alla presentazione;

– Modello di pagamento F24 Elide ( Elementi Identificativi) o F23, già liquidato con l’imposta di registro (pari al 2% del canone annuo, per i fabbricati ad uso abitativo); in alternativa, è possibile fornire il codice Iban del conto sul quale addebitare l’imposta.

Il Modello di Pagamento o l’Iban sono facoltativi se si decide di optare per la cedolare secca.

È ugualmente facoltativa l’allegazione delle copie firmate del contratto, come già esposto, a meno che non vi sia la presenza di un soggetto Iva, più di 3 locatori o di 3 conduttori, o la presenza di allegati: in questi casi, sarà invece necessario includere le copie firmate e bollate (con marca da bollo anteriore o contemporanea alla data di stipula) del contratto di locazione.

Registrazione online affitto

Qualora si voglia procedere alla registrazione telematica, sia direttamente che tramite intermediario, si dovranno scaricare il software RLI ed i moduli di controllo: una volta compilati i dati richiesti dal programma (che rispecchia, ovviamente, il modello Rli cartaceo), si dovrà necessariamente indicare il codice Iban del conto sul quale addebitare l’imposta. Si procederà, poi, all’invio, previo controllo ed autentica telematici (tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, se si procede mediante Fisconline, o tramite Entratel, se è incaricato un intermediario abilitato). L’allegazione del contratto firmato è obbligatoria solo in presenza dei requisiti già elencati per la registrazione cartacea (più di 3 proprietari o inquilini, presenza di un soggetto Iva, presenza di allegati).

note

[1] Art.13, L. 431/98.

[2] Art. 1, Co. 346, L. 311/2004.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI