Tech Il New iPad è davvero così rivoluzionario?

Tech Pubblicato il 8 marzo 2012

Articolo di




> Tech | Cos'è Tech? Pubblicato il 8 marzo 2012

Dopo una lunga attesa, finalmente Apple ha presentato allo Yerba Buena Center di San Francisco la terza versione del tablet più venduto al Mondo e che sarà disponibile in Italia dal 23 marzo: vediamo le novità più interessanti e proviamo a capire se è davvero quello di cui abbiamo bisogno.


Sulla falsa riga dell’articolo che abbiamo pubblicato qualche mese fa sull’iPad 2, vogliamo ora analizzare il suo successore presentato in pompa magna da Apple lo scorso 7 marzo. Il “New iPad” – questo il nome che la casa di Cupertino ha preferito utilizzare per la nuova versione del suo tablet – ha confermato più o meno i rumors che erano circolati in Rete negli ultimi mesi. In un certo senso, quindi, ha mantenuto le aspettative, anche se ad ogni presentazione di Apple si spera sempre di trovarsi di fronte qualcosa di totalmente inaspettato.

Dal punto di vista estetico, questo nuovo tablet è molto simile alla versione precedente e forse anche per questo Apple ha preferito dargli il nome New iPad invece che quello di iPad 3. Sotto l’aspetto dei contenuti rappresenta invece un vero salto generazionale, ma non è detto che le migliorie introdotte siano realmente utili a chi si avvicina a questi dispositivi.

La prima novità è il display a Retina, tecnologia già utilizzata sull’iPhone 4/4S e che consente di avere una definizione molto maggiore rispetto al display dell’iPad 2. Lo schermo del New iPad ha una risoluzione di 2048 x 1536 pixel, in altre parole è ben quattro volte più definito. Questo vuol dire che si potranno visualizzare le immagini in modo più dettagliato. Non si deve dimenticare però che siamo di fronte sempre a un display da 9,7 pollici. Ha senso, quindi, avere uno schermo più definito su uno schermo di queste dimensioni? La differenza si percepirà sicuramente con foto e video; meno, invece, se si utilizzerà l’iPad per navigare sul Web, leggere un libro o consultare la posta elettronica.

Sul fronte dei giochi e delle applicazioni, poi, si dovrà attendere che gli sviluppatori le aggiornino per sfruttarne lo schermo a Retina, cosa che richiederà sicuramente un po’ di tempo.

Altra importante novità è il processore A5X, che, a differenza di quello che si è detto in questo ore, è un dual core con grafica due volte più veloce rispetto all’iPad 2. Secondo quanto affermato da Apple, dovrebbe offrire prestazioni video fino a 4 volte superiori al Tegra 3 che è attualmente l’unico processore Quad Core per dispositivi mobile. Sfruttando l’elevata potenza di calcolo di questa CPU, il New iPad potrà offrire prestazioni multimediali e grafiche prima impensabili. Si potranno, ad esempio, visualizzare e manipolare contenuti video in Full HD o far girare giochi dalla grafica molto più realistica. Anche in questo caso, quindi, si avranno vantaggi tangibili solo in determinati impieghi perché non va dimenticato che il processore A5 dell’iPad 2 è pur sempre un performante Dual Core da 1 GHz.

Sul fronte fotocamera il New iPad è stato equipaggiato con un sensore da 5 megapixel e un’ottica a 5 elementi con diaframma da ƒ/2.4. Sarà possibile, quindi, catturare immagini più definite e luminose e sarà inoltre possibile registrare video in Full HD.

Ma quanti sono coloro che se ne vanno in giro a scattare foto e riprendere filmati con un tablet? Una fotocamera migliore può aver senso su un telefonino, sicuramente più tascabile e maneggevole, ma su una tavoletta qualche dubbio ci viene. A nostro avviso, il New iPad potrebbe essere più utile in fase di post-produzione, ovvero per montare, modificare e pubblicare i filmati, mentre l’acquisizione sarebbe meglio farla con altri dispositivi più pratici.

L’ultimo elemento nuovo dal punto di vista hardware è il modem integrato 4G LTE, una tecnologia che consente di navigare attraverso la rete di telefonia mobile molto più velocemente rispetto a quella HSPA. Tecnologia, però, non ancora disponibile nel nostro Paese.

Le novità, quindi, ci sono ma potrebbero non giustificarne l’acquisto se già si è in possesso di un iPad 2. Come sempre, la spesa da sostenere per passare da un vecchio device a uno nuovo è giustificata solo se effettivamente le migliorie introdotte vengono sfruttate. Altrimenti sarebbe del tutto inutile. Sicuramente, come avviene per qualsiasi prodotto della casa della mela morsicata, la corsa ad acquistarlo vedrà molti partecipanti, ma non saranno pochi quelli che lo faranno solo per un puro sentimento di appartenenza a un oggetto che, al di là della sua funzionalità, è diventato anche uno “status symbol”. Apple, poi, è molto brava nel pubblicizzare i suoi prodotti e anche in questo caso ha cercato di rendere più appetitoso il “piatto” aggiungendo come contorno l’aggiornamento iOS 5.1, rinnovando le applicazioni GarageBand e iMovie e lanciando il nuovo iPhoto.

Tirando le somme, vale davvero acquistare il New iPad? A nostro avviso potrebbe essere più sensato aspettare prima due o tre mesi. Nelle prossime settimane i vari operatori di telefonia mobile presenteranno le varie offerte con navigazione Internet e tablet sottoscrivibili in abbonamento (ma attenti alle truffe) mentre gli sviluppatori avranno il tempo per aggiornare le applicazioni in modo da renderle compatibili col display a Retina. A quel punto, se davvero lo si ritiene indispensabile, si potrà acquistare il New iPad scegliendo l’offerta più idonea.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI