Diritto e Fisco | Articoli

Coca Cola e Pepsi cancerogene

11 marzo 2012


Coca Cola e Pepsi cancerogene

> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 marzo 2012



Sostanze cancerogene per dare colore alla Coca Cola e alla Pepsi: la denuncia del CSPI.

Tutta colpa del colore: il CSPI (Centro per la scienza nel pubblico interesse) ha denunciato la presenza di alcune sostanze cancerogene nella Coca Cola e nella Pepsi, sostanze usate per dar loro il noto colore caramello. L’allarme è stato lanciato dopo i risultati delle analisi di laboratorio. In particolare, sono stati rilevati alti tassi di 4-metilimidazole (4-MD), un noto cancerogeno animale.

Nella Pepsi, la concentrazione di 4-MD giunge a livelli particolarmente elevati: ogni lattina ne contiene circa 145-153 microgrammi. Si pensi che solo in California, il limite ammesso è di 29 microgrammi. La presenza di quantità così elevate del 4-MI causerebbe, secondo gli scienziati californiani, circa 15.000 tumori ogni anno negli USA.

Questa sostanza si forma quando l’ammoniaca da sola o insieme ai sulfiti viene utilizzata per creare il colorante caramellato che dà a queste bevande il loro caratteristico colore marrone scuro.

Il CSPI si era già mosso, nel febbraio 2011, per chiedere alla Food and Drug Administration, il divieto di commercializzare tale colorante. (Fonte ADUC).

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Anche se con un pò di ritardo… sono venuta a sbirciare le notizie del sito e la sua organizzazione. Mi piace davvero! Complimentoni: di facile fruizione, giovanile ed accattivante. Un caro abbraccio!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI