Codice antimafia Agg. il 23 Ottobre 2015

Art. 6 codice antimafia: Tipologia delle misure e loro presupposti

codice-antimafia

Codice antimafia Agg. il 23 Ottobre 2015



1. Alle persone indicate nell’articolo 4, quando siano pericolose per la sicurezza pubblica, puo’ essere applicata, nei modi stabiliti negli articoli seguenti, la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

2. Salvi i casi di cui all’articolo 4, comma 1, lettere a) e b), alla sorveglianza speciale puo’ essere aggiunto, ove le circostanze del caso lo richiedano, il divieto di soggiorno in uno o piu’ comuni, diversi da quelli di residenza o di dimora abituale o in una o piu’ Province.

3. Nei casi in cui le altre misure di prevenzione non sono ritenute idonee alla tutela della sicurezza pubblica puo’ essere imposto l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza o di dimora abituale.

Commento

Misure di prevenzione - Detenzione

In materia di misure di prevenzione personali, la concomitante sottoposizione del proposto a misura cautelare personale, detentiva o non detentiva, incompatibile con la misura di prevenzione, non consente, al ripristino di quest'ultima, di ritenere superata o attenuata la presunzione di attualità della pericolosità sociale.

Cass. Pen., Sez. II, 05-03-2015, n. 12915

 

In materia di misure di prevenzione personali, nell'ipotesi in cui, successivamente all'adozione della misura, il sottoposto venga assoggettato a detenzione in carcere, a un diverso titolo cautelare o a espiazione di pena per un apprezzabile periodo temporale, potenzialmente idoneo ad incidere sullo stato di pericolosità in precedenza delibato, l'efficacia della misura stessa deve considerarsi sospesa fino a quando il giudice della prevenzione non ne valuti nuovamente l'attualità alla luce di quanto desumibile in favore del soggetto interessato dalla esperienza carceraria patita.

Cass. Pen., Sez. I, 08-01-2015, n. 22547

Misure di prevenzione - Pericolosità sociale
In tema di misure di prevenzione personali, la valutazione del requisito di attualità della pericolosità sociale deve essere effettuata per tutte le categorie dei soggetti indicati nell'art. 4 D.Lgs. n. 159 del 2011, che possono essere assoggettati a misure di prevenzione personali con la conseguenza che, non essendo ammissibile una presunzione di pericolosità derivante esclusivamente dall'esito di un procedimento penale, è onere del giudice verificare in concreto la persistenza della pericolosità del proposto, specie nel caso in cui sia decorso un apprezzabile periodo di tempo tra l'epoca dell'accertamento in sede penale e il momento della formulazione del giudizio sulla prevenzione.
Cass. pen. Sez. I, 11-02-2014, n. 23641
L'applicazione delle misure di prevenzione presuppone l'accertamento dell'attualità della pericolosità del proposto, non essendo sufficiente, a tal fine - anche alla luce dell'art. 6 D.Lgs. n. 159 del 2011 - la presunzione di pericolosità desumibile dalla dimostrata appartenenza ad una associazione finalizzata al commercio di sostanze stupefacenti. (Nella specie la S.C. ha censurato la decisione con cui il giudice di appello ha affermato, nell'applicare la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di p.s., unitamente all'obbligo di soggiorno nel Comune di residenza, che, pur essendo decorsi sei anni tra i fatti originanti il processo penale - allo stato concluso con una sentenza di condanna di primo grado per il reato di cui all'art. 74 del d.P.R. n. 309 del 1990 - e il decreto di applicazione della misura di prevenzione personale, l'attualità della pericolosità deve presumersi in ragione della appartenenza ad associazione criminale).
Cass. Pen., Sez. V, 06-11-2013, n. 2922



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube