Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Art. 1240 codice civile: Rinunzia a una garanzia verso corrispettivo

codice-civile

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Il creditore che ha rinunziato, verso corrispettivo, alla garanzia prestata da un terzo deve imputare al debito principale quanto ha ricevuto, a beneficio del debitore e di coloro che hanno prestato garanzia per l’adempimento dell’obbligazione (1).

Commento

Garanzia: [v. 1179]; Imputazione (del pa gamento): [v. 1193]; Adempimento dell’obbligazione: [v. Libro IV, Titolo I, Capo II].

 

(1) Il creditore deve considerare tale corrispettivo come un anticipo del suo credito. Il garante che ha pagato può recuperare quanto versato, servendosi dell’azione di surrogazione (al garante vengono trasferiti i diritti che il creditore vantava nei confronti del debitore) e di regresso, da esercitare nei confronti del debitore principale e degli altri garanti.

 

La norma tende ad evitare un indebito arricchimento [v. 2033] del creditore, il quale verrebbe a ricevere, oltre all’intero debito, anche il corrispettivo della liberazione della garanzia.

 



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI