Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Art. 2447-sexies codice civile: Libri obbligatori e altre scritture contabili

codice-civile

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Con riferimento allo specifico affare cui un patrimonio è destinato ai sensi della lettera a) del primo comma dell’articolo 2447-bis, gli amministratori tengono separatamente i libri e le scritture contabili prescritti dagli articoli 2214 e seguenti. Qualora siano emessi strumenti finanziari, la società deve altresì tenere un libro indicante le loro caratteristiche, l’ammontare di quelli emessi e di quelli estinti, le generalità dei titolari degli strumenti nominativi e i trasferimenti e i vincoli ad essi relativi (1).

Commento

Patrimonio destinato ad uno specifico affare: [v. 2447bis]; Amministratori: [v. 2298]; Libri (contabili): [v. 1749]; Scritture contabili: [v. Libro V, Titolo II, Capo III, Sez. III, §2]; Strumenti finanziari: [v. 2637]; Società (per azioni): [v. Libro V, Titolo V, Capo V].

 

 

(1) Per quanto attiene alla tenuta dei libri obbligatori e delle scritture contabili, il legislatore della riforma ha disposto la necessaria contabilizzazione separata del patrimonio destinato, con la specifica previsione di libri e scritture contabili per ogni specifico affare. Nell’ipotesi di emissione di strumenti finanziari in relazione allo specifico affare è poi prevista la tenuta di un altro libro, in cui siano indicate le caratteristiche degli stessi, il loro ammontare, le generalità dei titolari degli strumenti nominativi ed i dati relativi agli eventuali trasferimenti.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI