Codice penale Aggiornato il 13 Febbraio 2015

Art. 245 codice penale: Intelligenze con lo straniero per impegnare lo Stato italiano alla neutralità o alla guerra

codice-penale

Codice penale Aggiornato il 13 Febbraio 2015



Chiunque tiene intelligenze con lo straniero per impegnare o per compiere atti diretti a impegnare lo Stato italiano alla dichiarazione o al mantenimento della neutralità, ovvero alla dichiarazione di guerra (1), è punito con la reclusione da cinque a quindici anni [313].

La pena è aumentata [64] se le intelligenze hanno per oggetto una propaganda col mezzo della stampa (2) (3).

Commento

Intelligenze: [v. 243].

Neutralità: condizione giuridica dello Stato che si astiene dal prendere parte alla guerra in corso tra altri Stati e si impegna a tener fede agli obblighi imposti dal diritto internazionale di guerra.

(1) Il reato presuppone l’esistenza di una guerra in atto o almeno imminente tra lo Stato italiano e lo Stato estero.

I mezzi usati per raggiungere i fini richiesti dalla norma possono essere anche quelli leciti delle campagne stampa o manifestazioni di piazza, che diventano, però, illeciti perché conseguenza degli accordi con gli Stati stranieri.

(2) Cfr. art. 1, l. 8-2-1948, n. 47.

(3) Si tratta di una circostanza aggravante speciale, collegata alla particolare diffusività ed influenza che la carta stampata esercita sul pubblico dei lettori.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI