HOME Le Rubriche di LLpT Dentro il processo penale di Antonio Ciotola

Dentro il processo penale

Il processo penale da sempre affascina ed incuriosisce il grande pubblico. Quando un caso assurge agli onori della cronaca la pubblica opinione si spacca tra “colpevolisti” ed “innocentisti”, tra coloro che “sono sicuri che è colpevole” e coloro che lo ritengono “senz’altro innocente”.

Se ne discute ovunque: al bar, in palestra, a cena con gli amici.

Ma come funziona davvero il processo penale? Quale valore e significato hanno i singoli atti del processo? Cosa c’è di vero nelle ricostruzioni cinematografiche?

Prendendo spunto dai casi di cronaca giudiziaria recente che hanno appassionato e diviso il pubblico, la rubrica si propone di spiegare, in modo semplice, il funzionamento del processo penale nei suoi passaggi più salienti, aiutandovi a comprendere la “realtà processuale”, ahimè, non sempre coincidente con quella storica.

Diritto e Fisco | 10 Apr 2017 | di Antonio Ciotola

La nuova responsabilità professionale del medico

Dalla medicina difensiva del medico a quella di Stato. I nuovi criteri per l’imputazione della responsabilità penale: negligenza e imprudenza non più scusabili. Da sabato 1 aprile è in vigore la nuova legge (cosiddetta Gelli-Bianco) che va a ridisegnare, tra l’altro, il sistema dei criteri di imputazione penale della responsabilità dei sanitari per i casi…

Diritto e Fisco | 7 Apr 2017 | di Antonio Ciotola

Querela: come difendersi?

Cos’è la querela e differenze con la denuncia. Alcune considerazioni procedurali utili alla propria difesa. Come ho già spiegato più in dettaglio in altro articolo (leggi Reati perseguibili d’ufficio e reati perseguibili su querela) la querela è l’atto con il quale una persona (cosiddetta querelante) comunica alla autorità giudiziaria il fatto di essere stato, a suo giudizio,…

Diritto e Fisco | 23 Mar 2017 | di Antonio Ciotola

Causa per tassi usurai: come fare?

Cosa significa che il tasso di interesse è usurario? Alcuni cenni al reato di usura nel codice penale e alla cosiddetta usura bancaria. Prima di spiegare come fare una causa per tassi usurari è opportuno chiarire quando si configura il reato di usura [1] secondo le disposizioni del codice penale e cosa significa che i tassi di interesse…

Diritto e Fisco | 17 Mar 2017 | di Antonio Ciotola

Un malato di Alzheimer può essere imputato in un processo?

Non si può processare chi a causa delle sue condizioni mentali non può partecipare coscientemente alla sua difesa. Il problema delle patologie degenerative. Nel processo penale la difesa tecnica è obbligatoria. Diversamente da come ci è capitato di vedere nei film e nelle fiction «made in usa», dove l’imputato può scegliere di difendersi da solo,…

Diritto e Fisco | 11 Mar 2017 | di Antonio Ciotola

Processo per stalking: come difendersi?

Qualche considerazione di tipo processuale utile nella difesa da un accusa per un reato di cui tanto si sente parlare. Lo stalking, ossia il reato di atti persecutori [1] si configura, volendo semplificare, quando con condotte reiterate (con più di una condotta) si minaccia o si molesta qualcuno cagionando, in questo modo,  un perdurante e grave…

Diritto e Fisco | 1 Mar 2017 | di Antonio Ciotola

Cosa rischia chi non paga gli alimenti?

È reato far mancare i mezzi di sussistenza al coniuge legalmente separato e ai figli minori: alcune delle caratteristiche di un reato molto diffuso.   La fine di un matrimonio, culminante con la separazione dei coniugi, determina, tra le altre cose, la necessità di «ridisegnare» l’assetto economico degli ex coniugi, dovendosi provvedere – anche –…

Diritto e Fisco | 16 Feb 2017 | di Antonio Ciotola

Stalking condominiale: quando si configura e come difendersi

Tormentare il vicino è stalking «condominiale» se determina perdurante e grave stato di ansia e timore o l’alterazione delle proprie abitudini di vita. Chiunque abiti all’interno di un condominio comprende perfettamente come la realtà condominiale sia, per sua stessa natura, foriera di numerosi contrasti e dissidi, più o meno intensi, che, talvolta, possono sfociare nella…

Diritto e Fisco | 7 Feb 2017 | di Antonio Ciotola

È legale possedere un’arma non funzionante?

Un’arma non funzionante non costituisce pericolo per l’ordine pubblico se la sua riparazione è impossibile o molto difficile mancando i pezzi di ricambio. Capita spesso che, tra le cose di famiglia, si ritrovino anche delle vecchie armi oramai non più funzionanti e completamente dimenticate per molti anni sino al loro fortuito ritrovamento. Il nonno, magari,…

Diritto e Fisco | 28 Gen 2017 | di Antonio Ciotola

Che succede se non pago le spese legali nel processo penale?

Brevi cenni sulle differenze tra il processo civile e quello penale. Le spese legali nel processo penale: differenze tra le spese legali e spese di giustizia. Il processo penale e il processo civile sono profondamente diversi: nel processo civile una persona (con terminologia tecnica detta «parte attrice») chiama in causa un’altra persona (detta «parte convenuta»)…

Diritto e Fisco | 13 Gen 2017 | di Antonio Ciotola

L’avviso di conclusione delle indagini preliminari

L’avviso di conclusione delle indagini preliminari: caratteristiche e funzioni del primo atto ricevuto nel corso del procedimento penale.    L’avviso di conclusione delle indagini preliminari [1] è, di solito, il primo atto che l’indagato riceve nel corso del procedimento penale a suo carico.  Con l’avviso in questione, in buona sostanza, l’indagato viene posto a conoscenza…

Diritto e Fisco | 31 Dic 2016 | di Antonio Ciotola

Già condannato in via definitiva si scopre essere innocente

Cosa succede se si scoprono nuove prove della innocenza dopo che la condanna è già definitiva? Qualche riflessione sulla revisione del processo penale. Può capitare, e talvolta capita, che, dopo che la sentenza di condanna sia già divenuta esecutiva, si scoprano nuove prove che dimostrano l’innocenza del condannato. Può succedere, in altri termini, che si…

Diritto e Fisco | 26 Dic 2016 | di Antonio Ciotola

Bufale su internet: cosa rischio a livello legale?

La diffusione di false notizie di disastri, attentati o altri pericoli inesistenti può portare all’incriminazione penale se suscita allarme presso l’autorità. Pochi giorni fa andava rapidamente diffondendosi su whatsapp l’avvertimento a non recarsi, durante le festività natalizie, all’interno di un noto centro commerciale (stando a quanto è stato in seguito accertato per ciascuna località veniva…

Diritto e Fisco | 23 Dic 2016 | di Antonio Ciotola

Per il prelievo biologico del dna non serve il consenso

Qualche riflessione sulla possibilità di procedere al prelievo biologico senza il consenso dell’indagato: una disciplina tra garanzie difensive e necessità investigative.  Sono sempre di più, oramai, i processi penali nei quali i risultati delle prove scientifiche assumono rilievo determinante ai fini di provare la colpevolezza ovvero l’innocenza dell’imputato. In molti casi succede che quella scientifica…

Diritto e Fisco | 23 Dic 2016 | di Antonio Ciotola

Si può registrare una conversazione di nascosto?

Alcune considerazioni sulla liceità ed utilizzabilità processuale delle registrazioni  eseguite di nascosto e senza consenso. Il problema relativo alla possibilità di registrare una conversazione all’insaputa dei presenti è divenuto di stretta attualità: lo sviluppo tecnologico e la facilità con cui si reperiscono i mezzi tecnici per registrare, sia audio sia video (pensiamo ad esempio ai cosiddetti smartphone) sono…

Diritto e Fisco | 20 Dic 2016 | di Antonio Ciotola

Cos’è la continuazione tra i reati?

Il reato continuato: il medesimo disegno criminoso ed il cosiddetto cumulo giuridico delle pene. Il reato continuato può essere definito, con una certa approssimazione, come quella «finzione giuridica» che consente, al ricorrere di alcune circostanze, di ritenere, ai fini della determinazione della pena, la commissione di più reati (intesi come più di un reato) come…


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA