Che significa? | Termini giuridici

A.N.AC. (Autorità nazionale anticorruzione)

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



A.N.AC. (Autorità nazionale anticorruzione) (d. amm.): Istituita dal D.Lgs. 150/2009 (riforma Brunetta del lavoro pubblico) con la previgente denominazione di Civit, ossia Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche, l’A.N.AC. — così rinominata a seguito della legge anticorruzione, L. 190/2012, nonché del D.L. 101/2013, conv. in L. 125/2013, cd. decreto P.A. — ha avuto il compito di indirizzare, coordinare e sovrintendere all’esercizio indipendente delle funzioni di misurazione delle performances lavorative dei pubblici dipendenti e di garanzia della trasparenza dei sistemi di valutazione, informando annualmente il Ministro per l’attuazione del programma di Governo sull’attività svolta.

Essa, inoltre, riveste il ruolo di Autorità nazionale per la lotta e la prevenzione dei fenomeni di corruzione nelle amministrazioni pubbliche.

Con il D.L. 90/2014, riforma P.A. Renzi-Madia, conv. in L. 114/2014 l’A.N.AC.  acquisisce le attribuzioni della soppressa Autorità di vigilanza sui contratti pubblici e perde quelle relative alla misurazione della performance, che invece passano al Dipartimento della Funzione Pubblica.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI