Che significa? Ad impossibilia nemo tenetur

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Ad impossibilia nemo tenetur [nessuno può essere obbligato a prestazioni impossibili] (d. civ.): Espressione con cui si sintetizza il fondamentale principio secondo il quale il debitore può essere obbligato solo all’adempimento di prestazioni che è possibile eseguire.

L’impossibilità può essere fisica se la prestazione è impossibile in rerum natura (obbligazione avente ad oggetto un bene infungibile già distrutto); giuridica quando vige un divieto legislativo.

L’impossibilità deve essere assoluta, cioè non deve dipendere da circostanze relative esclusivamente alla situazione del soggetto obbligato, in specie, alla sua capacità economica.

Essa può essere originaria o sopravvenuta.

L’impossibilità originaria è causa di nullità del negozio. L’impossibilità sopravvenuta della prestazione è causa di estinzione dell’obbligazione (a carattere non satisfattivo) se la prestazione è divenuta impossibile per una causa non imputabile al debitore. Questi deve fornire la prova che la causa dell’impossibilità non è a lui imputabile, dovendosi, in mancanza, considerare inadempiente e tenuto al risarcimento del danno (art. 1218 c.c.).

Non è liberato, per la sopravvenuta impossibilità della prestazione, il debitore che è in mora, anche se l’impossibilità deriva da una causa a lui non imputabile, salvo che dimostri che l’oggetto della prestazione sarebbe ugualmente perito presso il creditore (art. 1221 c.c.).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI