Che significa? | Termini giuridici

Aggravanti


> Dizionario Pubblicato il 11 ottobre 2015



Aggravanti (d. pen.): Sono elementi accidentali del reato (artt. 59 ss. c.p.), cioè elementi non necessari per la sussistenza del reato, ma che se sono presenti determinano un aumento di pena in misura non superiore ad un terzo anche oltre il massimo edittale, per adeguare la pena al maggiore disvalore del fatto commesso.

Le Aggravanti possono essere comuni o speciali.

Le Aggravanti comuni sono previste nell’art. 61 c.p., per tutti i tipi di reato (in quanto compatibili); quelle speciali sono previste per uno o più reati determinati.

Quelle comuni sono tutte ad efficacia comune (prevedono, cioè, un aumento di pena fino ad un terzo di quella prevista per il reato base); quelle speciali, invece, possono essere ad efficacia comune o speciale: per esse, cioè, la legge determina la misura della pena in modo indipendente da quella ordinaria del reato.

L’applicabilità delle Aggravanti è subordinata alla conoscenza o conoscibilità della loro sussistenza da parte del soggetto agente (art. 59 c.p.). Di conseguenza, l’aggravio di pena è consentito solo se la circostanza, obiettivamente sussistente, era conosciuta dal soggetto agente [vedi Circostanze].

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI