Che significa? | Termini giuridici

Albo

12 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 12 ottobre 2015



Albo

Albo delle banche (d. banc.)

L’art. 13 T.U.B. prevede che la Banca d’Italia iscrive in un apposito Albo le banche autorizzate in Italia e le succursali delle banche dell’Unione europea stabilite nel territorio della Repubblica.

L’iscrizione nell’(—), per quanto riguarda le banche nazionali, è subordinata al rilascio dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria, previa verifica del possesso dei requisiti richiesti.

L’Albo fornisce i seguenti elementi informativi:

—   per le banche italiane, la denominazione, la forma giuridica, la sede legale e, se diversa, la sede amministrativa;

—   per le succursali di banche dell’UE ed extracomunitarie, la denominazione e la sede principale della succursale nonché la sede legale della casa madre.

Una volta iscritta nell’Albo, la banca può esercitare legittimamente l’attività bancaria e sarà assoggettata all’esercizio della vigilanza da parte delle competenti autorità (nazionali o dell’UE in base al principio dell’home country control).

Albo professionale (d. amm.)

Documento, accessibile al pubblico, contenente l’elenco di una determinata categoria di professionisti (ingegneri, architetti, avvocati etc.). L’inserzione dei soggetti nell’Albo, necessaria ai fini del legittimo esercizio delle professioni intellettuali, si ha con l’iscrizione, atto di accertamento costitutivo che consegue ad un esame di abilitazione [vedi].

L’accertamento dei requisiti per l’iscrizione negli albi e la loro tenuta sono demandati in generale agli ordini e collegi professionali [vedi], sotto la vigilanza dello Stato.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI