Che significa? Allontanamento dalla casa familiare

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Allontanamento dalla casa familiare (d. p. pen.)

Misura di protezione, prevista dall’art. 282bis c.p.p., soggetta alla disciplina delle misure cautelari [vedi]. Essa consiste essenzialmente nell’ordine rivolto all’imputato di lasciare immediatamente la casa familiare, ovvero di non farvi rientro, e di non accedervi senza l’autorizzazione del giudice. L’applicazione di tale misura è consentita anche al di fuori dei limiti di pena, in relazione a particolari delitti contro la libertà sessuale, lesioni volontarie e minaccia grave o aggravata, tassativamente indicati dal legislatore (art. 282bis, co. 6). A tal proposito, il decreto sul cd. «femminicidio» ha esteso, nel caso di delitto commesso in danno dei prossimi congiunti o del convivente, la possibilità di disporre anche al di là dei limiti di pena previsti per l’applicabilità delle misure coercitive (art. 280 c.p.p.).

Allontanamento d’urgenza 

Misura cd. precautelare (art. 384bis c.p.p.), introdotta dal decreto sul «femminicidio», nei confronti di chi è colto in flagranza dei reati di cui all’art. 282bis c.p.p., mira ad offrire una tutela immediata alle vittime di tali delitti. In particolare, gli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria, dove sussistano fondati motivi per ritenere che le condotte criminose possano essere reiterate ponendo in grave ed attuale pericolo la vita o l’integrità fisica della persona offesa, hanno facoltà di disporre, previa autorizzazione del P. M. l’allontanamento con il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI