Dizionario | Termini giuridici

Alto tradimento

14 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Alto tradimento (d. cost.): È uno dei due reati previsti dalla Costituzione per i quali il Capo dello Stato può essere messo in stato d’accusa dal Parlamento in seduta comune e giudicato dalla Corte costituzionale [vedi Giudizio d’accusa contro il Presidente della Repubblica] per atti commessi nell’esercizio delle sue funzioni (oltre all’attentato alla Costituzione [vedi]) (art. 90 Cost.)

È una norma in bianco [vedi], e come tale priva di un precetto determinato, che sanziona un comportamento doloso che, offendendo la personalità interna ed internazionale dello Stato, costituisca una violazione del dovere di fedeltà alla Repubblica.

L’Alto tradimento presuppone una intesa del Capo dello Stato con potenze straniere atta a pregiudicare gli interessi nazionali o, addirittura, a sovvertire l’ordinamento costituzionale [vedi Presidente della Repubblica].




NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube