Che significa? | Termini giuridici

Ammortizzatori sociali

14 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 Ottobre 2015



Ammortizzatori sociali (d. lav.) (leg. soc.): Strumenti predisposti dallo Stato al fine di fornire una tutela del reddito ai lavoratori che si trovano a dover affrontare le conseguenze economiche derivanti dalla riduzione o cessazione dell’attività lavorativa.

Sugli Ammortizzatori sociali è in atto un processo di riforma complessiva, finalizzato a realizzare un sistema di protezione a tendenza universale adeguato alle frequenti fasi di crisi occupazionale. Gli interventi di riforma hanno determinato un ampliamento delle categorie aventi diritto a tale tutela economica e un rafforzamento del legame con le misure di riqualificazione e ricollocazione dei lavoratori (L. 92/2012).

Attualmente gli Ammortizzatori sociali possono essere così distinti:

—   strumenti che intervengono in costanza di rapporto, quando cioè il rapporto di lavoro è soltanto sospeso, ma non cessato, determinando cioè una riduzione della retribuzione. Si collocano in tal ambito le integrazioni salariali [vedi Cassa integrazione guadagni] e i Fondi di solidarietà bilaterali [vedi] che reintegrano buona parte del salario non percepito;

—   strumenti che intervengono in caso di disoccupazione, quando cioè il rapporto di lavoro è definitivamente cessato, determinando la perdita totale della retribuzione. Si collocano in tal ambito le indennità erogate dall’Assicurazione sociale per l’impiego [vedi] nonché l’indennità di mobilità [vedi].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI