Che significa? | Termini giuridici

Arricchimento ingiustificato

23 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 23 ottobre 2015



Arricchimento ingiustificato [o senza causa] (d. civ.)

L’ Arricchimento ingiustificato si ha in tutti i casi in cui taluno si arricchisce ai danni di un’altra persona, senza che tale vantaggio abbia una ragione giustificatrice (art. 2041 c.c.).

L’Arricchimento ingiustificato dà luogo ad un’obbligazione [vedi] di indennizzo o di restituzione, se l’arricchimento ha avuto per oggetto una cosa determinata, da parte di colui che si è arricchito.

Per l’adempimento di tali obbligazioni, colui che ha subìto il depauperamento potrà agire con l’azione di arricchimento senza causa. Tale azione ha carattere sussidiario, ossia non è proponibile quando il danneggiato ha a disposizione altre azioni specifiche (fondate sulla legge o sul contratto) per ottenere l’indennizzo. Questo consisterà in ogni caso nella minor somma tra l’impoverimento subìto e il corrispondente arricchimento ottenuto da altri.

L’azione di Arricchimento ingiustificato si prescrive in 10 anni.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI