Che significa? | Termini giuridici

Avvocatura dello Stato

23 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Avvocatura dello Stato (d. amm.): È l’organo, avente carattere ausiliario, a competenza generale, cui sono affidate istituzionalmente la rappresentanza e la difesa in giudizio di tutte le amministrazioni dello Stato, sia davanti alla giurisdizione ordinaria che innanzi alle giurisdizioni amministrative e speciali, ai collegi arbitrali e alle giurisdizioni costituzionali.

Inoltre, secondo quanto disposto dall’art. 9, L. 103/1979, spetta all’ Avvocatura dello Statola difesa dello Stato italiano davanti alle giurisdizioni internazionali (Corte internazionale di Giustizia dell’Aia, Corte di Giustizia dell’Unione europea etc.).

L’Avvocatura dello Stato , posta alle dirette dipendenze del Presidente del Consiglio dei Ministri [vedi], al quale è gerarchicamente subordinata, è costituita dall’Avvocatura generale, con sede a Roma, e dalle Avvocature distrettuali, con sede in ciascun capoluogo di Regione e, comunque, dove sono istituite sedi di Corte d’appello [vedi]. Peraltro, nella circoscrizione della Corte d’appello di Roma, le attribuzioni dell’avvocatura distrettuale sono esercitate dall’Avvocatura generale; nella circoscrizione della Corte d’appello di Torino, poi, l’Avvocatura distrettuale di Torino ha competenza anche per la Valle d’Aosta.



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA