Che significa? | Termini giuridici

B.E.I.

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



B.E.I. [sigla di banca europea per gli investimenti] (d. UE): Istituto finanziario che ha il compito di contribuire, facendo appello al mercato dei capitali ed alle proprie risorse, allo sviluppo equilibrato dei paesi appartenenti all’Unione europea. Dispone di un proprio capitale, sottoscritto fin dall’inizio dagli Stati membri e periodicamente aumentato.

Istituita con il Protocollo del 25 marzo 1957 (atto autonomo allegato al Trattato CE), essa appoggia quelle iniziative economiche all’interno degli Stati membri che i singoli governi nazionali non sono in grado di finanziare ma la cui realizzazione si rivela di volta in volta opportuna, al fine di attenuare gli squilibri esistenti tra regioni europee o fra settori produttivi all’interno della compagine comunitaria.

La B.E.I. non ha fini di lucro ed i prestiti possono essere concessi sia ai governi che ai privati. Dotata di propria personalità giuridica distinta da quella della Comunità, essa è retta dal Consiglio dei Governatori (responsabile degli indirizzi creditizi), dal Consiglio di amministrazione (che approva i finanziamenti) e dal Consiglio direttivo (che cura l’attività operativa). Ha sede a Lussemburgo.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI