Che significa? Barriere

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Barriere

Barriere architettoniche (d. civ.) (d. lav.): Sono quegli ostacoli fisici – generalmente costituiti da elementi altimetrici (es. scale, dislivelli etc.) – che, all’interno o all’esterno degli edifici, costituiscono fonti di disagio per la mobilità o comunque fonti di affaticamento da parte soprattutto dei soggetti diversamente abili.

La prima e più importante legge per favorire il superamento delle barriere negli edifici è stata la L. 13/1989, che dettava – in materia di edilizia privata – una regolamentazione globale ed esaustiva. Attualmente la normativa generale per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati e in quelli di edilizia residenziale pubblica, è contenuta nel testo unico dell’edilizia (D.P.R. 380/2001) che consente gli interventi di eliminazione senza alcun titolo abilitativo (salvo che per le tipologie di intervento ricondotte al permesso di costruire).

Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti è demandato il compito di fissare con decreto le prescrizioni tecniche necessarie a garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità dei fabbricati.

Il problema del superamento delle barriere rileva anche in altri ambiti. Anche la normativa per l’igiene e la sicurezza degli ambienti di lavoro contiene espresse prescrizioni volte a far sì che i luoghi di lavoro siano strutturati tenendo conto dei lavoratori portatori di handicap.

La riforma del condominio (L. 220/2012), con la modifica dell’art. 1120 c.c., ha introdotto una disciplina privilegiata per l’approvazione delle innovazioni dirette a valorizzare l’immobile sotto alcuni aspetti specifici. Tra tali innovazioni sono previste anche le opere e gli interventi previsti per eliminare le barriere, per la deliberazione delle quali è sufficiente, a differenza delle innovazioni ordinarie, la maggioranza degli intervenuti ed almeno la metà del valore dell’edificio (anziché la maggioranza degli intervenuti ed almeno i due terzi del valore dell’edificio). È stata così ribadita l’importanza degli interventi volti all’eliminazione delle barriere.

Le scale costituiscono un esempio di barriera architettonica

 Barriere doganali (d. int.): Insieme di disposizioni, di carattere fiscale o amministrativo, tese a regolare e limitare i flussi di beni (importati o esportati) tra diversi paesi a difesa e tutela della produzione nazionale. In genere tale meccanismo viene adottato mediante l’adozione di dazi doganali [vedi].

Le barriere sono state da tempo completamente abolite nell’ambito dell’Unione europea [vedi].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI