Che significa? Bipolarismo

Che significa?

Articolo di

> Che significa?

Bipolarismo (d. cost.): Sistema politico fondato su due schieramenti politici alternativi che, come poli contrapposti, attirano intorno a sé le forze politiche minori sulla base di un programma comune concordato nelle sue linee essenziali.

Nella prima repubblica un sistema bipolare non si è mai compiutamente realizzato, anche se fino alla metà degli anni ’70 era molto forte l’influenza che i due maggiori partiti, la DC ed il PCI, esercitavano rispettivamente sull’area centrista e di sinistra.

Soltanto in seguito alla riforma della legge elettorale del 1993, con una chiara scelta per il maggioritario [vedi Sistemi elettorali], si è assistito alla formazione di diverse (Polo delle libertà, poi Casa delle libertà, e Ulivo, poi Unione), favorendo lo sviluppo di un sistema bipolare. Seppur in maniera approssimativa le elezioni del 1994, del 1996, del 2001, del 2006 e del 2008 si sono svolte secondo uno schema bipolare.

Il bipolarismo si è, di fatto, concluso nel 2008 con la nascita dei due partiti «Partito Democratico» e «Popolo delle libertà» che inglobavano i principali partiti di centro-sinistra e quelli di centro-destra. Con le elezioni politiche del 2013, inoltre, complice anche un diffuso sentimento antipolitico dei cittadini, si è registrata l’affermazione del Movimento 5 Stelle [vedi] che giungendo al 25,09%, ha definitivamente sancito la fine del bipolarismo in Italia.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

Hai un dubbio giuridico, curiosità che ti piacerebbe conoscere? Chiedicelo

CERCA CODICI ANNOTATI