Che significa? | Termini giuridici

C.A.F.

12 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 12 Ottobre 2015



C.A.F. [centri di assistenza fiscale] (d. trib.): Istituiti dall’art. 78 della L. 413/1991, i C.A.F. sono organismi che assolvono la funzione di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti, pensionati, imprese individuali, imprese familiari, società di persone, società di capitali, cooperative e consorzi.

L’attività dei C.A.F. per lavoratori dipendenti si concretizza nel controllo della regolarità formale di quanto comunicato dal dipendente o pensionato nella dichiarazione tributaria e nel calcolo delle imposte dovute.

Con l’art. 7quinquies del D.L. 203/2005 i C.A.F. hanno perso la posizione di monopolio nell’assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati: tale attività, infatti, è attualmente espletata anche dalle figure professionali dei dottori commercialisti, esperti contabili e consulenti del lavoro.

Le principali forme dell’assistenza fiscale dei C.A.F. per le imprese si esplicano invece nella:

  redazione delle scritture contabili;

  elaborazione e predisposizione delle dichiarazioni;

  apposizione del visto di conformità, il quale consiste in una sorta di certificazione di corrispondenza tra i dati delle dichiarazioni e le risultanze del bilancio, delle scritture contabili e dei documenti allegati a norma di legge;

  asseverazione della corrispondenza tra gli elementi contabili ed extracontabili comunicati all’amministrazione finanziaria, e rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, e quelli risultanti dalle scritture contabili e da altra documentazione.

Mentre l’attività dei C.A.F. dipendenti è remunerata con un fondo prelevato dal bilancio statale, l’attività svolta dai C.A.F. imprese è a carico del fruitore.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI