Che significa? Calunnia

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Calunnia

Calunnia (d. pen.): Risponde del delitto di calunnia chiunque, con denuncia, querela, richiesta o istanza, anche se anonima o sotto falso nome, diretta all’Autorità Giudiziaria o ai corpi di Polizia o alla Corte penale internazionale, incolpa di un reato taluno che egli sa innocente (cd. calunnia diretta o formale), ovvero simula a carico di lui le tracce di un reato (cd. calunnia indiretta o materiale) (artt. 368-370 c.p.).

Per la configurabilità del reato di calunnia non occorre la presentazione di una denuncia in senso formale, ma è sufficiente che siano portate a conoscenza dell’autorità giudiziaria, con qualsiasi mezzo (scritti, informazioni, testimonianze) circostanze idonee ad indicare taluno come responsabile di un reato che non ha commesso.

Pena: Reato semplice: reclusione da 2 a 6 anni. Reclusione da 4 a 12 anni se dal fatto deriva una condanna a reclusione superiore a 5 anni. Reclusione da 6 a 20 anni se dal fatto deriva una condanna all’ergastolo.

Autocalunnia [reato di]

Risponde di tale delitto (art. 369 c.p.) chiunque, mediante dichiarazione ad alcuna delle Autorità indicate nell’art. 368 c.p. (autorità giudiziaria etc.), anche se fatta con scritto anonimo o sotto falso nome, ovvero mediante confessione, incolpa se stesso di un reato commesso da altri.

Pena: reclusione da 1 a 3 anni.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI