Che significa? Capitalismo di relazione

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Capitalismo di relazione (sc. pol.): È una forma surrettizia di gestione del potere che, attraverso i rapporti tra i diversi esponenti della «casta», permette il continuo prosperare di affari, appalti e utilizzo deviato del denaro pubblico, danneggiando la parte più vitale e competitiva dell’economia [vedi antitrust].

Conseguenza delle collusioni tra pubblica amministrazione, politica ed economia, costituisce una prassi ormai consolidata che è ben presente nella realtà istituzionale del nostro Paese, ove pubblico e privato trovano sempre una «intesa» per favorire i potentati economici e le multinazionali, cancellando così la sana e libera concorrenza tra le imprese, nonché la crescita e l’innovazione dei fattori produttivi più evoluti.

L’illecito profitto che ne deriva viene ripartito tra politici, amministratori corrotti e lobbies economiche, malgrado l’istituzione in alcuni Paesi, come l’Italia, di un’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Il capitalismo di relazione travalica le ideologie e accomuna quasi tutti i partiti politici, eccetto quelli che vi  si oppongono con vigore [vedi Movimento cinque stelle] poiché non accettano di instaurare alcuna forma di relazione con il «sistema».


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI