Che significa? | Termini giuridici

Confessoria servitutis

20 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 20 ottobre 2015



Confessoria servitutis [azione] (d. civ.): È un’azione petitoria che spetta al titolare di un diritto di servitù [vedi Servitù prediali] e, più in generale, ai titolari di diritti reali di godimento [vedi Godimento (Diritto di)] (servitù, usufrutto etc.) per ottenere il riconoscimento in giudizio dell’esistenza del proprio diritto contro chi ne contesta l’esercizio, nonché la cessazione degli impedimenti e turbative al suo esercizio del proprio diritto (art. 1079 c.c.).

Con tale azione è possibile anche chiedere il ripristino dello status quo ante, oltre al risarcimento dei danni.

L’azione confessoria si contrappone generalmente all’azione negatoria [vedi Negatoria (Azione)], esercitata dal proprietario.

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI