Che significa? | Termini giuridici

Corruptissima respubblica, plurimae leges

20 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 20 Ottobre 2015



Corruptissima respubblica, plurimae leges [l’emanazione di tante leggi è sinonimo di uno stato in decadente rovina] (sc. pol.): Nel periodo tardo repubblicano, con il succedersi delle guerre civili e degli scontri tra fazioni, si assistette ad una proliferazione di norme (particolari più che generali) legate alla figura del leader (Mario, Silla, Cesare, Pompeo etc.) in auge più che alle effettive necessità della Repubblica.

Questo mal costume, tra l’altro stigmatizzato da numerosi storici e giuristi, da Tacito fino agli illuministi, è sintomo della presenza, al governo della cosa pubblica, di individui faziosi e spesso corrotti interessati più al bene proprio e dei loro seguaci che a quello di tutti i cittadini.

Citando Montesquieu: «Le leggi inutili indeboliscono quelle necessarie».

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI