Dizionario | Termini giuridici

Custode

20 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Custode

Custode nel processo civile (d. p. civ.)

È la persona, nominata dal giudice e, in alcuni casi, anche dall’ufficiale giudiziario (art. 520 c.p.c.), che assume il compito di conservare e di amministrare le cose pignorate o sequestrate. Il custode ha diritto ad un compenso per l’attività svolta, il cui importo è stabilito con decreto del giudice dell’esecuzione [vedi] nel caso di nomina fatta dall’ufficiale giudiziario [vedi] e in ogni altro caso dal giudice che l’ha nominato.

Custode nel processo penale (d. p. pen.)

Quando non è possibile affidare la custodia delle cose sequestrate alla cancelleria o alla segreteria, viene nominato un custode, che ha l’obbligo di conservare e presentare le cose affidategli ad ogni richiesta dell’autorità giudiziaria. Per l’incarico conferito al custode è dovuta un’indennità, secondo tariffe previste dalla legge. L’affidamento avviene con redazione di apposito verbale, che attribuisce al custode i diritti e i doveri propri della sua funzione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube