Che significa? | Termini giuridici

Datio in solutum

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



Datio in solutum (d. civ.): È un mezzo di estinzione dell’obbligazione [vedi]; con essa il debitore si libera dall’obbligazione eseguendo una prestazione diversa da quella dovuta, sempre che il creditore vi acconsenta (artt. 1197, 1198 c.c.).

La Datio in solutum si realizza mediante un contratto [vedi] solutorio di natura reale, nel senso che l’obbligazione si estingue solo quando la diversa prestazione è eseguita. Essa può compiersi anche a mezzo della cessione di un credito [vedi Cessione]; in tal caso l’obbligazione si estingue con la riscossione del credito, se non risulta una diversa volontà delle parti.

La Datio in solutum può essere compiuta anche da un terzo.

Si differenzia dalla novazione [vedi] perché nella Datio in solutum vi è esecuzione di una diversa prestazione e non assunzione di un nuovo vincolo.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI